Come stirare a risparmio energetico (o non stirare proprio!)

on . Postato in Articoli

stirare

Come vivere senza accendere il ferro da stiro: 3 buone pratiche per stirare il meno possibile, risparmiando tempo, denaro  energia. Ed eviteremo di ritrovarci montagne di vestiti da stirare!

Casalinghe e casalinghi siete sempre più disperati? Se chiedo qual'è la cosa che proprio non piace fare fra le faccende domestiche, sono sicura che molti di voi risponderebbero stirare. Una donna italiana media spende tre-quattro ore a settimana per stirare. Non è certo piacevole tornare a casa e vedersi una catasta di panni da stirare e trascorrere ore a rincorrere piegoline su maglie e camicie... specialmente di questi tempi che il caldo comincia a farsi sentire... e le bollette a pesare!
Eppure ci sono delle pratiche da seguire per evitare di stirare: risparmieremo tempo, energia elettrica ed inquineremo meno. Si, avete capito bene vivere senza accendere il ferro da stiro è possibile, noi saremo più tranquilli e l'ambiente respirerà di più.
Basterà seguire queste 3 pratiche

Stendere i capi evitando che si formino delle pieghe

Asciugare il più possibile all'aria. Mai stendere i vestiti a cavallo del filo: lascia l'impronta e una piega poco carina. Meglio in ogni caso stendere dal rovescio: a volte le mollette lasciano il segno.
Le magliette vanno accostate al filo lasciandole penzolare con il collo verso il basso, il peso del tessuto bagnato stirerà al posto nostro.
Lo stesso vale per i pantaloni, per evitare le pieghe sui pantaloni basta sbatterli un paio di volte prima di stenderli, rigorosamente con l’orlo verso il basso.
Un'idea per le sciarpe? potrebbero asciugare non stese ma attorcigliate per dare quello stile “spiegazzato” tanto di moda ultimamente.
I bordi delle camicette una volta uscite dalla lavatrice andrebbero passati tra le dita, specialmente dove ci sono i bottoni. Se le indossiamo d’inverno sotto un maglione, sarà sufficente limitarsi a stirare colletto e polsini.