Benvenuta vernice solare!

on . Postato in Scienza e Tecnologia

Fonti di energia rinnovavili, tecnologia sostenibile. Un pannello solare liquido, spalmabile come la vernice. Ecco la straordinaria invenzione nata in Italia, frutto del lavoro di un team di ricercatori che operano nell'ambito dell'Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati del Cnr di Bologna e commercializzata dall'austriaca Bleiner ag. L'idea di creare una vernice capace di trasformare in energia la luce del sole, operando come un vero e proprio pannello solare, non è nuova: decine di università e aziende in tutto il mondo hanno provato e stanno cercando di realizzarla. "Ma a riuscirci", racconta Thomas Bleiner, presidente dell'azienda, "noi siamo stati i primi. Si tratta dell'esito di una serie di studi compiuti da un gruppo capeggiato da Fabio Cappelli, Antonio Maroscia e Stefano Segato, che mette l'Italia all'avanguardia nel settore".
Photon Inside, questo il nome del prodotto recentemente brevettato, è una vera e propria vernice solare, che può essere applicata direttamente sulle superfici.
I vantaggi di Photon Inside rispetto ai prodotti fotovoltaici sembrano enormi: nessun impatto architettonico e ambientale, resistenza agli agenti atmosferici, nessun rischio di furto, possibilità di essere applicata su grandi superfici di tutti i tipi, persino su un vetro. E questo permette di trarre un grande rendimento. Con 50 metri quadrati si realizzano 3 kw, ma visto che si possono trattare superfici enormi si ricavano anche grandi quantità di energia rinnovabile.
I costi rispetto al fotovoltaico tradizionale sono dimezzati: per un utilizzatore tipo (una famiglia), o una palazzina di tre piani suddivisa in sei appartamenti, ciascuno con un contratto di circa 3 kw, si dovranno verniciare 288 metri quadrati di tetto e/o facciata per soddisfare la domanda energetica, con una spesa totale di 59.400 euro.
Ma quali sono gli impieghi possibili per Photon Inside? Tutti quei settori dove è precondizione fondamentale la leggerezza (nautico, aerospaziale, automotive), ma anche e soprattutto l'edilizia. La prima comparsa sul mercato avverrà nel campo navale. Pannelli solari verranno verniciati su yacht, che li sfrutteranno per alimentare le apparecchiature di bordo e il motore in caso di emergenza. Fonte: Il Mondo