• Home
  • Green

Elettrificazione intelligente più efficiente dell’idrogeno verde. Ma in cosa consiste?




Nell’ultimo anno, l’idrogeno verde è stato lodato come soluzione ideale alle carenze di produzione energetica da fonti rinnovabili dipendenti dalle condizioni meteorologiche. Tuttavia, non è l’unica opzione di energia pulita ed economica.

Stando a quanto affermato dal rapporto “Towards – Energia senza fossili”, combinando all’efficienza energetica l’elettrificazione intelligente per riscaldare e raffreddare gli ambienti, la mobilità e i processi industriali, il risparmio in termini di costi rispetto all’idrogeno verde potrebbe essere del 36%. Lo scopo del rapporto è quello di determinare la fattibilità di un sistema di energia senza fossili in Europa entro il 2050.

Secondo gli autori, in Europa è fattibile, sia tecnicamente che finanziariamente, la produzione del 100% di energia senza l’ausilio dei combustibili fossili. Gli stessi hanno anche chiarito che, nonostante l’evidenza in termini di minori costi della massimizzazione dell’efficienza dell’elettrificazione intelligente, considerano ancora l’idrogeno verde capace di aggiungere valore elevato laddove utilizzato.




Sempre secondo il rapporto, passare all’elettrificazione intelligente e all’efficienza energetica porterebbe ad un risparmio energetico in tutta Europa di circa 23 miliardi di euro. Risparmi che si tradurrebbero in un aumento fino al 2,1% del PIL in tutto il continente. Il mercato del lavoro potrebbe essere spostato dai settori dipendenti dai combustibili fossili verso quelli della produzione elettrica. Attraverso programmi di formazione e riqualificazione, nel 2050 i posti di lavoro creati potrebbero ammontare a 1,8 milioni.

Come detto sopra, in questo scenario di elettrificazione intelligente, il risparmio sui costi operativi rispetto a quanto avviene con l’idrogeno verde è del 36%. Ciò perché lo stoccaggio di quest’ultimo comporta costi più elevati, a cui vanno aggiunti quelli per lo sviluppo di elettrolizzatori e quelli per il riutilizzo e la manutenzione delle reti di gas.

In ultimo, il rapporto contraddice anche le recenti scoperte, le quali affermano che il gas continuerà a svolgere un ruolo primario nei sistemi energetici mondiali anche in uno scenario a basse emissioni di carbonio.




Articoli correlati

Privacy Policy Cookie Policy