Legnaia fai da te
Legnaia fai da te

Come ogni anno pensi di accendere il camino, ma proprio quando stai per comprare la legna ti accorgi di non avere nessun luogo dove riporla. Il garage, la cantina, o anche una vecchia rimessa sono luoghi molto poco adatti a custodire la legna da ardere. La legna ha bisogno di essere custodita in un luogo il più asciutto possibile, preferibilmente all’aperto. Infatti, in tanti giardini e cortili di solito fa bella mostra di sé una legnaia.

Se l’idea di acquistare una legnaia da esterno non ti va giù, in questo articolo ti spieghiamo come costruire una legnaia sostenibile con materiali di scarto. Se dai un’occhiata in giardino, ma anche nel tuo garage o nella tua cantina, molto probabilmente hai già tutti i materiali che ti servono per realizzare una legnaia fai da te con poca spesa ed in poco tempo.

L’Occorrente per Costruire una Legnaia Fai da Te

Per costruire la tua legnaia sostenibile avrai bisogno dei seguenti attrezzi:

  • carta vetrata a grana grossa ed a grana fina (o una smerigliatrice)
  • un buon martello da carpentiere (o anche un comune martello dotato di tirachiodi, o tenaglie)
  • una sega, o un seghetto alternativo
  • trapano avvitatore
  • una livella a bolla
  • impregnante antitarlo ed antimuffa, o anche flatting
  • pennelli per l’impregnante
  • acqua ragia
  • viti da legno zincate, lunghe più dello spessore dei materiali che userai per costruire la legnaia
  • guanti ed occhiali da lavoro
  • un metro a nastro
  • stracci

La legnaia andrà costruita con materiali riciclati, quindi volutamente non ti diamo indicazioni precise né sulle misure della legnaia fai da te, né sul tipo di materiali da usare. Le misure della tua legnaia infatti varieranno in base ai materiali, ed al luogo dove sistemerai la tua legnaia da esterno. Una vera legnaia sostenibile è costruita con materiali che si hanno sotto mano, ed ognuno ha a disposizione materiali di tipo e di misura diverse. Ma questo non importa, perché potrai usare:

  • vecchi pallet, per costruire la base della legnaia, ma anche le travi
  • vecchie porte, vecchi tavoli in legno massiccio, parti di vecchi armati
  • tavole e fogli di compensato
  • vecchie assi
  • fogli di lamiera, di plastica, o addirittura vecchie tegole

Ai neofiti consigliamo di usare i pallet. Il legno del pallet è un legno molto tenero e non eccessivamente pregiato. Ma si tratta pur sempre di legno di abete, che è molto più robusto dei fogli di compensato. La tua legnaia dovrà reggere centinaia di chili di peso, e ciascun pallet di dimensioni standard ha una portata di circa 650 chili.

Inoltre, il pallet è molto versatile, e le sue parti possono fungere sia da travi laterali, che da traverse per la copertura della legnaia, che da base. Altri materiali da riciclare, a meno che non siano realizzati in vero legno massiccio, non sono adatti a costruire una legnaia: poche gocce di pioggia sono sufficienti a sollevare i fogli di copertura di vecchi mobili in truciolato.

Primo Passo: Disegna il Progetto della Legnaia

Il primo passo è progettare la legnaia in base allo spazio che hai a tua disposizione all’esterno di casa. Dovrai prendere bene le misure dello spazio dove andrai a sistemare la legnaia fai da te, tenendo presente che:

  • nessuna parte della legnaia sostenibile dovrà toccare il pavimento
  • se stai pensando di sistemare la legnaia accanto ad un muro esterno, ad esempio sotto una finestra, accanto ad un garage o una rimessa, ricorda che la legnaia non dovrà mai poggiare contro il muro. La legna da ardere ha bisogno di una ventilazione costante

La progettazione di una legnaia non è difficile, ma la tua legnaia fai da te dovrà necessariamente comprendere:

  • una base di sostegno
  • quattro travi laterali
  • delle traverse
  • una copertura, che andrà sostenuta dalle traverse

Ciascuna delle parti della legnaia dovrà avere misure precise, ed andrà ricavata dai materiali di scarto.

Secondo Passo: La Preparazione dei Materiali

A questo punto giunge il momento di far rinascere i nostri materiali di scarto! Armati di guanti da lavoro ed occhiali, ed inizia a smontare i pallet. Prima di realizzare qualsiasi lavoro fai da te i pallet vanno sempre completamente smontati. Poi dovrai:

  • estrarre tutti i chiodi che tenevano insieme le assi del pallet
  • tagliare le assi ed i tasselli in base alle dimensioni del tuo progetto
  • scartavetrare ogni parte del pallet, iniziando con la circa 300 passaggi della carta vetrata a grana grossa, e proseguendo con circa 100 passaggi di carta vetrata a grana fina. Il nostro consiglio è di usare una smerigliatrice da legno

Terzo Passo: Impregnare e Sigillare il Legno

I pallet standard ad uso industriale in genere sono stati sottoposti ad un trattamento antitarlo, ma non sono stati impermeabilizzati. Quindi sarà necessario eventualmente colorare il legno con l’impregnante che preferisci, ed in seguito dargli una mano di flatting, o anche di vernice antitarlo ed antimuffa.

L’impregnante in genere secca in poche ore, ed è pronto per una seconda verniciatura dopo 12 ore. Per quanto riguarda il flatting, ti suggeriamo di aspettare 24 ore tra la prima e la seconda verniciatura.

Vi è chi preferisce compiere queste operazioni dopo aver assemblato la legnaia, ma noi consigliamo di sigillare per bene il legno prima. Una volta che avrai riassemblato le assi dei pallet per costruire la tua legnaia fai da te, verniciare gli angoli più nascosti sarà molto difficile

Quarto Passo: Assemblare la Legnaia

A questo punto, armati di viti e trapano avvitatore, è giunto il momento di costruire la base della legnaia, di fissare le travi laterali, e le traverse. Ti consigliamo di lasciare aperti tutti i quattro lati della tua legnaia fai da te, in modo da agevolare la circolazione dell’aria.

Potrai realizzare le travi laterali avvitando ad angolo retto due assi del pallet, e fissandole con le viti a ciascuno dei quattro angoli della base.

Per costruire la base della legnaia sarà sufficiente riassemblare la base, o le basi, dei pallet così com’erano prima della smerigliatura e della verniciatura. Due pallet affiancati a fissati l’uno all’altro riusciranno a sostenere 1.300 chili di legna senza cedere.

Per realizzare le traverse, potrai avvitare due assi del pallet alle basi che hai realizzato in precedenza. Il nostro consiglio è:

  • realizzare un tetto spiovente, usando uno dei tasselli del pallet (anche tagliato a metà, se fosse troppo spesso), in modo da far defluire l’acqua piovana, ed evitare che ristagni sul tetto
  • avvitare dei traversini perpendicolarmente alle traverse, in modo da garantire una maggiore stabilità della copertura.
Quinto Passo: Montare la Tettoia Impermeabile

A questo punto la tua legnaia sostenibile sarà quasi pronta. Dovrai solo montare la tettoia impermeabile. Per la tettoia vi è chi usa il tarpaulin, poiché ha una durata maggiore rispetto a materiali di tipo diverso. Ma non tutti hanno il tarpaulin a disposizione tra i materiali da riciclare, quindi vanno benissimo anche:

  • fogli di lamiera
  • fogli di plastica piuttosto spessi
  • vecchie tegole

L’importante è che il materiale che scegli per realizzare la tettoia sia impermeabile. Per rendere la tua legnaia fai da te più gradevole, potrai fissare alla copertura impermeabile delle vecchie tegole, vecchie piastrelle, o anche ciocchi di legno tagliati a metà.