Nestlé porta in Europa il KitKat aromatizzato al tè verde

Dopo il Giappone, la Nestlé porta uno dei suoi prodotti di punta, il KiKat, in Europa. Ma non è commercializzato già da tanti anni? Si, ma non la varietà al tè verde matcha. Per chi non lo sapesse, il matcha è una bevanda tradizionale a base di tè verde in polvere apprezzata da secoli in Giappone, spesso come parte di un’elaborata cerimonia del tè.

Già in Europa è presente il KitKat Ruby, presentato per la prima volta da Barry Callebaut a Shanghai (Cina) nel 2017. Di un colore che è una via di mezzo tra rosa e frutti di bosco, è stato prodotto estraendo composti dai fagioli di Ruby.

Da tempo, la Nestlé in Giappone ha portato il KitKat ad un livello più alto, grazie ad innovative combinazioni di sapori. Sia KitKat Ruby che Green Tea Matcha rappresentano la nuova direzione presa dall’azienda verso l’utilizzo di prodotti più naturali e salutari.

L’ascesa di KitKat in Giappone è iniziata nel 2000 con una versione al sapore di fragola. Il marchio ha un impatto favorevole per gli acquirenti del Sol Levante in quanto suona come “fortunato” in lingua giapponese.

Grazie all’introduzione di una nuova tecnologia per miscelare la polvere di matcha col cioccolato, il prodotto è diventato un grande successo. Il KitKat Matcha venduto in Europa viene prodotto ad Amburgo, in Germania utilizzando fave di cacao certificate UTZ e tè verde reale dal Giappone e dalla Cina. Inoltre, viene prodotto senza coloranti artificiali, aromi o conservanti.

Sono in totale 350 le varietà di KitKat lanciate dalla Nestlé in Giappone negli ultimi 10 anni. Quella al tè verde è la più popolare.

Articoli correlati