Quali prodotti chimici influenzano la crescita delle piante?

Alla stregua degli umani, anche le piante possono essere avvelenate dall’esposizione a sostanze chimiche tossiche, sebbene queste non siano necessariamente le stesse che avvelenano gli umani o gli animali. Gli insetticidi fortemente letali uccidono gli insetti ma lasciano incolumi le piante. Altre sostanze chimiche come i fertilizzanti aiutano la crescita delle piante e hanno un effetto benefico.

Diserbanti

Gli erbicidi sono stati appositamente creati per uccidere le piante. Alcuni sono ad ampio spettro e distruggono la maggior parte delle piante, mentre altri sono più specifici e mirano solo a determinate tipologie, come le quelle infestanti. Le sostanze chimiche 2,4-D, ad esempio, uccidono piante a foglia larga. Altri erbicidi sono destinati a limitare la crescita delle erbacce durante la germinazione.

Metalli pesanti

I metalli pesanti sono tossici per molte forme di vita, e questo vale anche per le piante. Elementi come cadmio, mercurio, piombo e nichel possono avere effetti deleteri per la vegetazione, specialmente se sono presenti alte concentrazioni. Non solo possono influenzare direttamente la fisiologia delle piante una volta che vengono assorbite attraverso le radici, ma possono anche danneggiare i microbi del suolo che aiutano a fornire nutrienti alle stesse abbattendo la materia organica.

Tuttavia, alcune tipologie di piante mostrano una sorprendente capacità di assorbire i metalli pesanti dal suolo e di immagazzinarli, offrendo agli studiosi una modalità interessante per aiutarle a ripulire l’ambiente dai rifiuti tossici.

Fertilizzanti

A differenza dei metalli pesanti e degli erbicidi, i fertilizzanti hanno un effetto positivo sulla crescita delle piante. Composti come il nitrato di ammonio, il nitrato di potassio e il fosfato di potassio nutrono le piante con nutrienti essenziali per la loro crescita.

La maggior parte dei fertilizzanti contiene tre grandi macronutrienti: azoto, potassio e fosforo. Alcuni contengono anche micronutrienti di cui le piante necessitano in piccole quantità. Nonostante gli effetti benefici sulle piante, l’utilizzo eccessivo di fertilizzanti è un’idea poco saggia, poiché il ricco deflusso creato dai fertilizzanti in eccesso promuoverà la rapida crescita di alghe nei corsi d’acqua.

Articoli correlati