quinoa

La quinoa è diventata molto alla moda. Contiene fibre, grandi quantità di ferro e tutti gli amminoacidi essenziali. Essendo un seme e non una tipologia di grano, la rende un’ottima alternativa per chi soffre di celiachia o per chi vuole definitivamente abbandonare i cereali che contengono glutine come orzo, grano e segale.

Anche se è un alimento abbastanza recente, per secoli è stato parte integrante di diverse culture sudamericane non solo come cibo, ma anche come cura per la pelle. Molte delle qualità che rendono la quinoa un alimento così nutriente e versatile lo trasformano anche in un eccellente ingrediente naturale appunto per l’epidermide. Ecco alcuni dei motivi principali per cui la quinoa è ottima per la cura della pelle.

La quinoa garantisce la produzione di collagene

Il collagene è un elemento importante. Le concentrazioni salutari nella pelle sono associate a elasticità e fermezza, mentre la carenza provoca rughe e pelle cedevole.

Considerando che la produzione di collagene diminuisce costantemente con l’avanzare dell’età, non sorprende che l’industria degli integratori e della cura della pelle sia in pieno boom. Anche se la maggior parte di questi prodotti di lusso hanno nomi altisonanti e grosse capacità teorizzate, raramente riescono nel loro intento.

Ecco allora entrare in azione la quinoa. La ricerca scientifica ha dimostrato che alcuni composti bioattivi in ​​essa inibiscono un enzima chiamato matrice metalloproteinasi, il quale abbatte il collagene e l’elastina (una proteina prodotta dal corpo umano per garantire l’elasticità della pelle). Quindi, le sostanze fitochimiche della quinoa possono svolgere un ruolo fondamentale nel trattamento e nella prevenzione dell’invecchiamento cutaneo attraverso una molteplicità di effetti. In poche parole, più quinoa significa più collagene e di conseguenza una pelle più liscia e soda.