Sustainable Salons, movimento che raccoglie i rifiuti prodotti dai saloni e li ricicla

Un salone Ballarat sta cercando di essere in vantaggio rispetto agli altri nell’ambito della riduzione dei rifiuti che vengono prodotti. Come parte del movimento “Sustainable Salons”, organizzazione australiana che raccoglie e ricicla i rifiuti dei saloni, inclusi capelli, plastica e fogli di alluminio, “Hair & Beauty on Dana” è diventato il primo a riciclare il 95% della loro immondizia.

Debbie Mercer, proprietario del salone, ha dichiarato: “In precedenza, avevamo cercato di riciclare il più possibile nel salone, ma adesso per noi è un punto di svolta per noi. Alla fine, bisogna essere consapevoli di quanto spreco i saloni producono. E’ una cosa positiva che la carta possa essere riciclata poiché è un riciclaggio senza fine. Dobbiamo pensare alle nostre generazioni future. Meno riempiamo le discariche, meglio è”.

I Saloni sostenibili sono stati lanciati tre anni fa ed ora operano in cinque stati australiani. I rifiuti vengono alla fine gestiti dall’organizzazione in modi davvero interessanti. Krystina Birch, responsabile dello sviluppo commerciale di Sustainable Salons, ha dichiarato: “Tutto viene riciclato e riproposto, e tutto ciò che raccogliamo dai saloni è parte dei programmi che coinvolgono sia la comunità che le organizzazioni di beneficenza. I capelli spazzati via dal pavimento andranno al progetto Hair Booms, che sta assorbendo le fuoriuscite di petrolio dai nostri oceani, oltre a essere usato per il compostaggio”.

“Un altro modo davvero straordinario in cui viene utilizzato è rappresentato dalle parrucche per bambini con alopecia e altre persone bisognose. Le persone vogliono aiutare a fare la differenza e stanno diventando molto più consapevoli dell’inquinamento causato dai rifiuti. Ad esempio, i prodotti chimici vengono riciclati per impedire loro di scendere lungo i nostri preziosi corsi d’acqua”.