Prevenire infarto | i consigli degli esperti | “Cosi siamo al sicuro”

In che modo prevenire infarto ed altre patologie del cuore. I consigli per stare in forma perfetta ed al massimo della salute.

prevenire infarto
Come prevenire infarto e patologie del cuore FOTO yeslife

Cardiologi, dietologi, nutrizionisti ed altri professionisti sono d’accordo quando si tratta di prevenire infarto ed altre patologie del cuore. Quel che serve è assumere uno stile di vita corretto ed essere tempestivi nell’intervenire. Lo ribadisce il dottor Giovanni Turiano, direttore dell’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale ‘San Martino di Belluno’, nel corso del suo intervento al meeting ‘Cardiologie Aperte’. Il professionista fa sapere che “le malattie del cuore rappresentano la causa principale di decessi. L’infarto è l’apice dell’occlusione delle arterie occluse. In queste situazioni intervenire in tempo può fare veramente la differenza. Ed occorre chiamare immediatamente il 118 per ricevere la visita di una ambulanza. Se poi si dispone di un defibrillatore si deve subito usarlo. Il personale sanitario può anche eseguire un controllo all’elettrocardiogramma a domicilio. Questo è l’unico modo per dare una diagnosi di attacco di cuore.

LEGGI ANCHE –> Cibi contaminati, i nuovi lotti ritirati dal Ministero della Salute

Prevenire infarto, cosa occorre fare

La terapia principale in caso di infarto è l’angioplastica primaria. Con essa si procede a disostruzione meccanica delle coronarie tramite l’ausilio di uno stent. L’esperto ribadisce come una sana alimentazione unita a del movimento contribuisca a vivere bene e meglio. Il fumo e gli alcolici vanno eliminati, si deve tenere il colesterolo, la glicemia e la pressione arteriosa sotto controllo e se si è in una sezione di sovrappeso occorre dimagrire il giusto. Tutte problematiche queste che però si riscontrano con sempre maggiore frequenza già nei bambini. L’aumento dell’età media della popolazione farà si purtroppo che tali comportamenti sbagliati finiscano con il diventare la norma. Il rischio infarto per quanto riguarda gli uomini si manifesta soprattutto tra i 40 ed i 50 anni. Per le donne invece i pericoli maggiori in tal senso avvengono dopo la menopausa. Prevenire l’infarto però è possibile, come visto. Anche grazie a controlli periodici.

LEGGI ANCHE –> Ragazzo muore a 20 anni per anoressia: lo straziante racconto dei genitori