Coronavirus, l’esperto: “In Europa ci ridono dietro”

Coronavirus, le dichiarazioni estremamente polemiche di un esperto sull’allarmismo che la malattia sta creando in Italia

Coronavirus
(Getty Images) 

Continua il monitoraggio costante sui possibili casi di coronavirus al di fuori della Cina, per evitare il diffondersi dell’epidemia in tutto il mondo. Secondo qualcuno, però, le misure di sicurezza e l’allarmismo sarebbero, probabilmente, eccessivi e ingiustificati. All’Adnkronos, ha parlato infatti Matteo Bassetti, presidente della Società italiana terapia anti-infettiva. L’esperto si è detto molto scettico sui meccanismi messi in atto per tenere sotto controllo lo sviluppo e il diffondersi della malattia.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il caso della scienziata italiana fa discutere

Parole molto polemiche le sue, l’infettivologo ci è andato giù pesante. “In Europa ci stanno ridendo dietro per la ‘massima precauzione’ con cui interveniamo su tutto – ha spiegato – Dobbiamo finirla, in nessun altro Paese c’è questo allarmismo. Stiamo facendo tamponi a tutti, mentre non dovrebbe essere così. Un articolo pubblicato ieri sul ‘Chinese Journal of Epidemiology’ dimostra che il Covid-19, al di fuori della provincia di Hubei, non è praticamente mai letale. Si parla dello 0.4%, i decessi hanno riguardato quasi solo ultra 80enni e malati cronici. Di cosa stiamo parlando?”.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, la malattia in una ‘profezia’ di 40 anni fa

Due morti tra i passeggeri della Diamond Princess Coronavirus
Coronavirus (foto Pixabay)