Coronavirus, domande e risposte: come fare prevenzione

Coronavirus, domande e risposte sui principali interrogativi sull’epidemia che sta contagiando numerose persone anche in Italia: info sulla prevenzione

Coronavirus Italia numero contagi Lombardia Veneto Piemonte
Coronavirus Italia (foto dal web) 

Aumentano i contagiati e le vittime in Italia, in particolare in Lombardia, Veneto e Piemonte, dell’epidemia di coronavirus. La malattia portata dal virus Covid-19 sta causando i primi, seri, stravolgimenti nel nostro paese, con la quarantena imposta in alcuni paesi della pianura Padana, principali focolai al momento. Numerose le misure di pubblica sicurezza imposte dalle autorità e che faranno sentire i propri effetti nei prossimi giorni nell’Italia settentrionale. Tante, dunque, le domande a cui rispondere in materia di contagio, prevenzione e sulle misure adottate e da adottare.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, sesta vittima in Italia: il bilancio si aggrava

Coronavirus, le principali domande e risposte

Innanzitutto, relativamente alle mascherine, l’Organizzazione mondiale della sanità conferma che sono poco utili per difendersi dal coronavirus, ma possono esserlo per evitare di estendere il contagio. La raccomandazione è di indossarle se si sospetta di aver contratto il virus, se si tossisce o starnutisce o se ci si prende cura di una persona che ha sintomi compatibili con il virus stesso. Nessun rischio, per quanto riguarda gli alimenti (nessuna conferma sulla trasmissione alimentare), i prodotti provenienti dalla Cina, dato che il virus non può sopravvivere a lungo all’esterno, e gli animali da compagnia come cani e gatti, che al momento non sembra possano essere infettati. Resta la raccomandazione di lavarsi sempre accuratamente le mani dopo il contatto con possibili superfici patogene, come le maniglie degli autobus o della metropolitana. Per quanto sembri improbabile, per ora, che il contagio possa avvenire in questo modo. Buona regola anche quella di disinfettare le superfici casalinghe con alcool o candeggina. Per quanto riguarda l’assunzione di farmaci, invece, antibiotici e antivirali non sono efficaci per prevenire il virus. Il loro utilizzo si raccomanda solo in caso di subentro di infezioni batteriche parallelamente al coronavirus.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, primi guariti in Italia: la situazione

Coronavirus
(Getty Images)