Coronavirus Italia, anche economia a rischio | Lo scenario che preoccupa

In Italia non è solo la salute a preoccupare per via del Coronavirus, ma anche l’economia per il rischio recessione a causa del possibile Pil negativo

Coronavirus Italia economia rischio recessione Pil negativo
Coronavirus Italia (Getty Images)

L’Italia sarebbe a serio rischio recessione a causa dell’emergenza Coronavirus. Nel caso in cui il nostro Paese di essere avere il Pil negativo nel primo trimestre 2020 come nell’ultimo trimestre del 2009, sarebbe tecnicamente in recessione. Così si definisce quando per due trimestri consecutivi si è in segno “meno”. Nadia Gharbi, economista a Pictet Wealth Management, dichiara al sito del ‘Corriere della Sera‘ che il Coronavirus, oltre ad assestare un colpo nel primo trimestre alla Cina, renderà ulteriormente debole l’economia italiana guidata del settore manifatturiero.

Il tutto anche per via del fatto che i casi di Coronavirus in Italia riguardano per la maggior parte Lombardia e Veneto, regioni che da sole rappresentano circa un terzo del pil nazionale. Senza dimenticare le minacce al prodotto nazionale rappresentate dalle restrizioni alla mobilità, dal blocco del lavoro, dalla catena di forniture e dalle paure che possono frenare il turismo.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus Italia, quanto durerà l’epidemia: parlano gli esperti

Coronavirus Italia, economia a rischio recessione per via possibile Pil negativo

Anche Jack Allen-Reynolds, economista di Capital Economics, crede che ci sia un serio rischio recessione per l’Italia, la quarta dal 2008. Sono infatti tre le recessioni fatte segnare dal nostro Paese negli anni 2000. Una nel 2009 a causa della crisi finanziaria dovuta dal crollo dei subprime negli Stati Uniti. Un’altra nel 2012 con la crisi dei debiti sovrani. E l’ultima (almeno finora) con la recessione tecnica al termine del 2018. Per Silvia Dall’Angelo, economista senior di Hermes Investment, la lieve crescita dell’Italia è stata legata all’economia globale.

Nell’ultimo anno la piccola ripresa è stata dovuta soprattutto alle esportazioni. Queste ultime potrebbero subire un brusco calo per via dell’emergenza coronavirus e dunque un impatto sull’economia del nostro Paese. Stando alle prime stime degli economisti, nel 2020 per l’Italia starebbe andando verso pil negativo tra -0,5% e -1%. Ne è certo Lorenzo Codogno, fondatore di Lc Macro Advisors a Londra. Secondo lui, “una recessione tecnica ci sarà decisamente“, dichiara all”Ansa‘. Raffaella Tenconi, capo economista di ADA Economics, afferma che nel 2020 la crescita sarà “negativa fra -0,5 e -1%“.

Coronavirus Italia economia rischio recessione Pil negativo
Coronavirus Italia (Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, la verità su mascherine e gel igienizzanti