Be A Lady They Said, il video femminista diventato virale

Be A Lady They Said, il video femminista diventato virale

Be a lady, they said” è il video femminista diventato virale sui social negli ultimi giorni. Si tratta di un video in cui Cynthia Nixon enumera le pressioni sociali a cui sono sottoposte le donne, non solo oggi giorno ma da secoli. E proprio perché gli anni sono passati, dov’è il cambiamento? Com’è possibile che tantissime cose sono rimaste uguali a cinquant’anni fa? Siamo nel 2020 e c’è ancora un divisorio tra maschi e femmine, ciò che i maschi non devono fare e ciò a cui le donne invece sono costrette.

Tralasciando le faccende domestiche, le donne sono continuamente sotto pressione. Vengono continuamente giudicate: troppo magre, troppo grasse, troppo brutte, troppo belle, troppo sexy, troppo trascurate. Ogni sfumatura è un motivo per essere attaccate: non si è mai perfette agli occhi degli uomini, della società, del mondo. Il video, considerato nuovo manifesto femminista, ha spopolato sul web diventando virale. Be a lady, they said (che tradotto significa: comportati da signora, dicono) non è altro che una provocazione a scopo di denuncia nei confronti delle pressioni sociali a cui sono sottoposte.

Pasta alla cenere: il segreto per farla buonissima –> LEGGI QUI

Be a lady, they said: nuovo manifesto del femminismo

La voce narrante è quella di Cynthia Nixon, ex Miranda di Sex and The City, che ha usato la sua notorietà per far luce su questo problema così scontato quanto messo da parte. L’attrice legge davanti alla telecamera una riflessione, scritta da Camille Rainville, nel suo blog personale Writings of a Furios Woman. Il risultato? Un elenco, immagine dopo immagine, di tutto quello che viene sempre detto alle donne e che mette alla luce le molte contraddizioni.

“La tua gonna è troppo corta. La tua gonna è troppo lunga. Sii sexy. Non essere così provocante. Non essere troppo grassa, non essere troppo magra. Mettiti a dieta. Oddio sembri uno scheletro” e poi, ancora: “Non essere così emotiva, non piangere, non urlare, non imprecare. Piega i suoi vestiti. Cucina la sua cena. Questo è un lavoro da donna. Un giorno diventerai una brava moglie. Prendi il suo cognome. Hai unito il tuo? Pazza femminista. Dagli dei figli. Non vuoi figli? Un giorno li farai. Cambierai idea“.