Roma, esplodono tre pacchi bomba: trema la città

Roma, esplodono tre pacchi bombe a poche ore di distanza l’una dell’altra. Trema tutta la città: sul caso indagano polizia e carabinieri.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Paura a Roma per l’esplosione, a poche ore di distanza l’una dall’altra, di tre bombe. Nel mirino il centro postale di Fiumicino e due abitazioni nei quartieri Balduina e Nuovo Salario. Le esplosioni hanno provocato il ferimento di tre donne. Sul caso stanno indagando congiuntamente polizia e carabinieri.

Esplodono tre buste a Roma: ferite tre donne

Tre esplosioni spaventano Roma e i suoi abitanti. Nel giro di poche ore, la capitale è stata scossa da tre deflagrazioni. Come fa sapere Sky Tg24, la prima è avvenuta intorno a mezzanotte, al centro Smistamento Poste di via Cappannini, a Fiumicino.

Alle 18.30 di oggi, invece, è esplosa in via Piagge, nel quartiere Nuovo Salario. La terza ed ultima esplosione, infine, è avvenuta alle 19.15 in via Fusco, alla Balduina. Sulle tre esplosioni stanno indagando carabinieri e polizia per capire il movente delle tre esplosioni e il mandante.

Secondo quando fa sapere La Repubblica, le esplosioni avrebbero provocato il ferimento di Rosa Q. di 57 anni che ha riportato danni al viso e alle mani. La donna, ha raccontato di aver ricevuto uno dei pacchi, destinato ad una sua amica, a casa che è poi esploso. La donna sarebbe stata immediatamente trasportata trasportata al policlinico Umberto I. Fortunatamente, non è in pericolo di vita, ma avrebbe riportato profonde lesioni alle braccia e alle mani.

Ferita anche un’altra donna, sempre secondo quanto fa sapere La Repubblica, trasportata al policlinico Umberto I. Anche lei avrebbe riportato ferite al volto e alle mani. Gli inquirenti stanno indagando se c’è un collegamento tra le tre esplosioni mentre gli uomini della scintifica stanno indagando per scoprire il tipo di materiale utilizzato per le tre esplosioni che hanno scosso Roma nelle ultime ore.

Due episodi che hanno scosso i cittadini della capitale e sui quali le forse dell’ordine cercheranno di fare chiarezza nelle prossime ore per capire il movente e i mandanti. Al momento non si nulla di più e gli inquirenti starebbero cercando di capire se ci sia in qualche modo un collegamento tra i due episodi.

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)