Sondaggio sullo scenario politico, calo drastico per Renzi

Il Corriere della Sera come ogni mese ha pubblicato il suo sondaggio sullo scenario politico. Conte in testa, dopo Salvini e Meloni, giù Renzi

Sondaggio sullo scenario politico
Matteo Renzi (GettyImages)

È Matteo Renzi il polito che più di tutti incassa i colpi dell’emergenza coronavirus. Questa solo una delle facce della medaglia del sondaggio mensile sullo scenario politico stilato dal Corriere della Sera che, mensilmente, descrive gli umori di casa nostra. Tra i leader politici più in calo c’è proprio il fondatore di Italia Viva che incassa una perdita di ben 3 punti attestandosi all’ultimo posto tra le figure politiche di maggiore gradimento degli italiani.

Conte detiene il podio del gradimento, nonostante abbia perso 2 punti rispetto allo scorso mese. Lo segue Salvini (indice 38, in calo di 4 punti) fiancheggiato a stretto giro dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (37, in calo di 4). Seguono poi gli esponenti del Pd come Dario Franceschini (31) e Nicola Zingaretti (29), entrambi in aumento di 2 punti. Più in giù il ministro della Salute Roberto Speranza (21), Luigi Di Maio, Silvio Berlusconi, Teresa Bellanova e Alfonso Bonafede, tutti con indice fermo al 19. In chiusura Vito Crimi (17), in crescita di 5 punti, e infine come detto, Matteo Renzi.

LEGGI ANCHE –> Matteo Renzi, bocciato il Governo 

Sondaggio sullo scenario politico, l’Italia è divisa

È un’Italia divisa quella che emerge dal sondaggio sullo scenario polito fatto dal Corriere della Sera. Indietreggia di 3 punti, rispetto a fine gennaio l’indice di gradimento del governo che è alle prese con il coronavirus. Registra così il 42% di sostegno il governo di Conte che nel mese di febbraio non ha passato dei momenti facili. Ha dovuto fronteggiare anche le forti tensioni esplose tra Italia Viva e le altre forze della maggioranza. Forse anche per questo cala l’indice di gradimento di Conte che perde 2 punti rispetto allo scorso mese.

C’è da dire che quella che si è appena conclusa è stata una settimana piuttosto critica per il governo. L’esecutivo ha dovuto fare i conti con la diffusione del coronavirus in Italia e confrontarsi con le misure da adottare per contenere la diffusione del Covid-19. Misure restrittive che hanno inciso sulla vita di molti italiani con risvolti non poco evidenti sulle loro opinioni. È stato forse proprio questo che nel giro di due settimane ha fatto ribaltare la situazione. Se solo 15 giorni fa c’era un largo consenso da parte degli italiani sull’approvazione delle misure adottate, oggi è tutto cambiato. Fotografia che si è del tutto ribaltata dopo lo scoppio dell’emergenza con un Paese del tutto diviso.

Gli indecisi sono in netto aumento, questo è un dato certo. Insieme agli astenuti fanno registrare infatti il 40,6% (+1,5%). La Lega si conferma primo partito con il 31,6% dei voti validi. Poi arrivano il Pd con il 19,6%, il M5S stabile al 14% e da subito dopo Fratelli d’Italia che registra un’ulteriore crescita (+1,3%). Con questi numeri il partito di Giorgia Meloni raggiunge il livello più alto mai registrato nei sondaggi del Corriere della Sera.

LEGGI ANCHE –> Sondaggi, cambiano le preferenze politiche degli italiani 

Sondaggio sullo scenario politico
Giuseppe Conte (GettyImages)