Il coronavirus e la “Via della Seta”: tutto quello che c’è da sapere

Da giorni in rete circola una notizia sulla correlazione tra il coronavirus e l’accordo economico sottoscritto dall’Italia e la Cina lo scorso anno: la cosiddetta “Via della Seta”.

Coronavirus
(Getty Images)

Il coronavirus e la “Via della Seta“. Sembra il nome di un best-seller ed invece è solo un accostamento sui generis che da giorni circola sul web. Ma procediamo con ordine. Cos’è il coronavirus è superfluo ricordarlo, ma la “Via della Seta”? Ebbene quest’ultima è un programma infrastrutturale che attraverso sei corridoi tende a rafforzare i contatti economici tra la Cina e i Paesi Europei. Il suo scopo è, quindi, quello di creare uno spazio economico euroasiatico. Luigi Di Maio, lo scorso anno, ha portato l’Italia ad essere la prima Nazione a siglare l’accordo con il Paese del Dragone. I due concetti ora sono chiari. Ma qual è la relazione fra il coronavirus e l’accordo economico?

Coronavirus e la “Via della Seta”: la fake news sulla loro correlazione

In casi di emergenza la fantascienza ed il complottismo imperversano, ciò sempre a discapito del buon senso. In questi giorni, a tener banco è stata la notizia (falsa) per cui l’epidemia da nuovo coronavirus sarebbe collegata all’accordo poc’anzi citato tra il governo Italiano e la Cina: la cosiddetta “Via della Seta“. Un accordo che avrebbe fatto “ingelosireFrancesi ed Americani scatenando le loro ire. Nello specifico, Donald Trump indispettito dalla “scaltra e celere” mossa di Luigi Di Maio, avrebbe contattato i Francesi. Questi ultimi, secondo la fake news circolata in rete, avevano intavolato un progetto di studio con Wuhan su alcune ricerche biomediche. Il Tycoon si sarebbe, dunque, coalizzato con i nostri cugini d’oltralpe e gli avrebbe ordinato di creare un virus in provetta, il Sars-Cov-2 appunto. Successivamente, e qui il clou, l’America avrebbe inviato nel laboratorio un medico corrotto a distruggere le provette per far infettare il maggior numero possibile di persone. La finalità di questo diabolico piano? Distruggere l’economia Italiana e quella Cinese.

Ben si comprende come questa notizia abbia poco a che fare con il mondo reale che in questo drammatico momento sta cercando di risollevarsi dall’epidemia. Una notizia bizzarra, ma che comunque ha destato nei meno informati grande preoccupazione. Ricapitolando. Il coronavirus resta un virus ad alta trasmissibilità molto pericoloso che ha già fatto oltre 3mila vittime. La Via della Seta resta, invece, un accordo economico sottoscritto dall’Italia con la Cina per agevolare il commercio.

Leggi anche —> Coronavirus, Salvini: “Qualcuno sta usando il virus per fare una guerra commerciale all’Italia”

Luigi Di Maio
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio (Getty Images)