Coppia positiva al coronavirus riesce a scappare da Codogno: l’incredibile vicenda

Una coppia di anziani, residente a Codogno, avrebbe lasciato il paese per recarsi in vacanza in Trentino: avvertito un malore avrebbe scoperto di essere positiva al nuovo coronavirus.

Coronavirus
(Getty Images)

Arriva nel cuore della notte la notizia che molti temevano giungesse. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha annunciato di aver firmato un decreto con cui sono state previste numerose restrizioni per la Lombardia ed altre 14 province. Le limitazioni riguarderanno gli spostamenti in entrata ed in uscita in alcune zone, nonché l’annullamento di celebrazioni come matrimoni o funerali. Inoltre, nei luoghi indicati nel decreto pub, discoteche e ristoranti dovranno rimanere chiusi.

Una misura che se fosse stata varata qualche giorno fa avrebbe evitato il verificarsi di una bizzarra vicenda. Riguarda due coniugi di Codogno che hanno deciso di lasciare il loro piccolo paesino per recarsi in vacanza in Trentino.

Coppia di coniugi lascia Codogno per andare in vacanza in Trentino: positivi al coronavirus

Una coppia di anziani ha deciso, in barba alle norme di sicurezza, di lasciare la zona di Codogno per recarsi in vacanza in Trentino. I due, avendo nella località di villeggiatura una casa di proprietà, avrebbero ben pensato di ivi recarsi per respirare aria pulita e fresca di montagna. E così, fatti i bagagli sono giunti sino a Trento, dove però hanno avvertito un malore nonchè sintomi sospetti: febbre, tosse e difficoltà respiratorie. Recatisi in Pronto Soccorso hanno riferito da dove provenivano e sono stati subito sottoposti ai test del caso. Risultato? Positivi al nuovo coronavirus.

Ora entrambi, riporta la redazione dell’Huffington Post, rischiano una segnalazione ai Nas. Il governatore del Trento, Maurizio Fugatti, in merito ha dichiarato: “Siamo in continuo contatto con i Nas, quindi le regole devono essere rispettate. Se ci sono sanzioni da fare – riporta l’Huffle faremo perché questo è un comportamento irresponsabile“.

Di certo nelle intenzioni della coppia, possiamo immaginare, non vi era alcuna volontà di diffondere il virus. Eppure in questi delicati momenti, non solo le istituzioni ma anche i cittadini dovrebbero fare la propria parte. Rispettare le norme aiuta, e questo si chiama senso civico, tutto il sistema. Intanto, si sta iniziando ad assistere ad un incontrollato esodo dalle zone più a rischio verso quello che pare al momento siano considerate “fuori pericolo“. Quest’altro irresponsabile atteggiamento potrebbe contribuire al diffondersi del virus. Probabilmente però con il nuovo decreto varato nella notte dal Premier Giuseppe Conte, sarà possibile contenere gli spostamenti incontrollati.

Leggi anche —> Coronavirus, aggiornamento sul bilancio in Italia: salgono vittime e contagi

Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte (Getty Images)