Madre uccide figlia | aveva 5 anni | poi si fa trovare senza vestiti FOTO

Orrore per l’episodio in cui una madre uccide figlia. La donna ha commesso un atto davvero orrendo, colpendo poi anche un’altra persona oltre alla bambina.

Madre uccide figlia
Una madre uccide figlia in maniera atroce e mostra segni di squilibrio evidenti FOTO yeslife

Una scena terribile si è presentata agli occhi della polizia, con una madre che uccide figlia e suocero per poi fare finta di nulla. La vicenda agghiacciante ha avuto luogo in Texas, nella città di Austin. Qui la 27enne Krystle Villanueva ha ucciso senza pietà la sua bambina di 5 anni, Giovanna Hernandez. Proprio la donna ha raccontato alle forze dell’ordine che lei stessa ha provveduto ad allertare come sono andate le cose. E non senza deliri. La giovane ha dato grossi segni di squilibrio mentale, riconducibili ad un massiccio consumo di droghe. La Villanueva assumeva sostanze stupefacenti con cadenza pressoché quotidiana. Durante un normale momento a casa, sua figlia le ha chiesto se poteva avere dei cereali. E questo ha spino Krystle a perdere il controllo delle sue azioni. La donna ha dapprima pugnalato la figlioletta per poi impiccarla. E non contenta, ha anche raggiunto il suocero uccidendo pure quest’ultimo. Sempre utilizzando la stessa arma da taglio.

Madre uccide figlia, si fa trovare dai poliziotti senza vestiti

Dopo avere compiuto il duplice, orrendo omicidio, la 27enne ha allertato le forze dell’ordine. E si è fatta trovare dai poliziotti mentre faceva la doccia. Non le importava nemmeno di farsi vedere nuda. Ai poliziotti, Krystle Villanueva ha spiegato di essere stata costretta ad agire così. “Mia figlia e mio suocero erano dei cloni. Soltanto dopo averli uccisi avrei potuto riabbracciare i miei veri congiunti”. Evidenti i suoi segni di instabilità psichica, che un attento esame clinico ha ricondotto alla tanta droga con la quale la irresponsabile madre imbottiva il proprio corpo. Durante la foto segnaletica scattata dagli agenti in carcere, la donna si è fatta ritrarre in una posa quasi di derisione e di scherno. Come se non fosse consapevole – o non le importasse nulla – di quanto commesso.