Calcio e coronavirus, UFFICIALE: positivo un calciatore in Germania

Calcio e coronavirus, anche dalla Bundesliga, il campionato tedesco, arriva un caso di positività alla malattia: l’annuncio

calcio e coronavirus
Pallone Bundesliga (foto dal web) 

Il coronavirus sta destando i suoi effetti anche nel mondo dello sport. In Italia è già avvenuto lo stop a tutte le competizioni di ogni ordine e grado almeno fino al 3 aprile e il panorama negli altri paesi non sembra particolarmente roseo. Gare senza tifosi avranno luogo in Francia, Spagna e Germania, non solo per i campionati nazionali ma anche per quanto concerne le coppe europee. Si dovesse arrivare ai rinvii, il quadro delle competizioni in essere potrebbe essere gravemente compromesso. Ma si guarda sempre con maggior preoccupazione, ovviamente, alla salute dei calciatori. Si tratta, è vero, di persone atletiche e in salute e sottoposte a ripetuti controlli, che però non garantiscono una immunità dalla malattia.

LEGGI ANCHE >>> Calcio e coronavirus, squadre italiane a rischio in Europa: la decisione

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, cosa succede alla Serie A: le ipotesi della FIGC – VIDEO

Un nuovo caso di positività al virus infatti è stato riscontrato in Germania. Precisamente, in Bundesliga 2, l’equivalente della nostra Serie B, ad essere contagiato è stato Timo Hubers, difensore centrale dell’Hannover. Il giocatore ha 23 anni e il contagio è stato annunciato dal suo club di appartenenza su tutti i propri canali ufficiali. Si tratta del primo caso di contagio nel calcio professionistico tedesco. Una notizia che chiarisce come la diffusione della malattia stia avvenendo in maniera crescente su base continentale. Di questo passo, si rischia lo stop a tutte le competizioni in corso in Europa, con nessun paese escluso. Con tutte le conseguenti ombre sul futuro sportivo, di certo rinviato a data da destinarsi fino all’esaurirsi dell’emergenza.

LEGGI ANCHE >>> Calcio e coronavirus, a rischio una competizione europea

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, occhio al terzo sintomo da monitorare con attenzione

Coronavirus
Coronavirus (Getty Images)