“È efficace contro il Coronavirus” | la fake news da non seguire

Occhio alle bufale, il binomio Coronavirus fake news viaggia veloce sul web. Il Policlinico di Milano ne smaschera una che circola si Whatsapp.

Coronavirus fake news
Coronavirus fake news attenti alle bufale sul web FOTO yeslife

In questi giorni di emergenza da Coronavirus in Italia e nel mondo, circolano purtroppo anche diverse fake news. Tra queste, quella che vorrebbe la vitamina C risultare estremamente efficace sui soggetti risultati positivi da virus Covid-19. “Viene utilizzata come terapia super utilissima e ci sono risposte molto buone da parte degli individui colpiti”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, nuovi contagi in una caserma: “Temo che la situazione sia ancora più grave”

Niente di vero. Tali parole sono da attribuire ad un messaggio che circola su Whatsapp, come già avvenuto con numerose false notizie in passato. Tale persona – pare una donna – afferma che l’acido ascorbico sarebbe dotato di un notevole potere curante nei confronti del Covid-19. E che tre ospedali lombardi starebbero già attuando questo procedimento. La fake news sul Coronavirus cita anche i nomi: “Sono il ‘San Gerardo’ di Monza, il Policlinico ed il ‘Sacco’ di Milano”. Ma niente di tutto quest è vero. Ed infatti è il dottor Andrea Gori, direttore del reparto di Malattie Infettive del Policlinico di Milano, a smentire la cosa.

LEGGI ANCHE –> Burioni Coronavirus | “Chi guarisce si ammalerà di nuovo?” La risposta

Coronavirus fake news, cosa funziona veramente su base scientifica

“Impieghiamo terapie su base prettamente scientifica per curare i pazienti affetti da Coronavirus. Sono standardizzate in quanto decise dai primari dei reparti di Malattie Infettive di tutti gli ospedali della Lombardia, dal momento che ci stiamo coordinando. In ognuna di queste terapie la vitamina C non è contemplata, così come il Cebion”. Anche quest’ultimo risulta protagonista di alcune fake news anti-Coronavirus, ma addirittura in tal caso è la sua stessa società produttrice, la Dompè farmaceutici, a sconsigliarne l’impiego. Invece sono tre i medicinali impiegati in terapie che hanno mostrato effettivamente dei buoni riscontri e dei miglioramenti sui soggetti cui sono stati applicati. Sono il kaletra, che normalmente è usato per la cura dell’Aiv. Poi il Remdesivr ed il Tocilizumab, quest’ultimo impiegato contro l’artrite reumatoide ma che è in grado di alleviare la polmonite portata dal Coronavirus.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | parla il medico di Codogno | “Ho un messaggio positivo per tutti”