Coronavirus, le previsioni dell’epidemiologo sul picco

Coronavirus guariti
Coronavirus Italia FOTO yeslife

Coronavirus, l’epidemiologo Lopalco ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha fornito una previsione su un eventuale picco. 

Il coronavirus continua a terrorizzare il mondo intero. Secondo i dati comunicati dalla Johns Hopkins University i casi positivi hanno superato i 150.000 a livello globale, con 5.600 decessi. Tutti i governi stanno lavorando intensamente per ridurre il contagio ma la situazione diventa sempre più allarmante. In Italia la situazione è preoccupante: il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ha comunicato che il numero di casi positivi è aumentato a 17.750, con ben 1.441 vittime. Con i numeri in aumento giorno dopo giorno, è difficile fare qualsiasi previsione sul picco. Pier Luigi Lopalco, noto epidemiologo, ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha spiegato il suo punto di vista.

Leggi anche –> Coronavirus, quello che non sappiamo. Il primo caso 

Picco coronavirus, le parole di Pier Luigi Lopalco

Pier Luigi Lopalco ha fornito il suo pensiero ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “Picco? Tutto dipenderà da quanto sono state rispettate e quanto possano essere efficaci le misure applicate nei giorni scorsi”. Il governo, infatti, ha deciso di dichiarare zona rossa l’Italia intera. In questo periodo di emergenza, per potersi spostare e lasciare le proprie abitazioni, è necessario dotarsi di un’autocertificazione. La polizia può punire i trasgressori con multe salate e denunce. “Oggi stiamo iniziando a vedere casi in aumento che si sono infettati nei giorni precedenti al blocco sugli spostamenti personali. Se l’aumento inizierà a rallentare, vuol dire che il blocco sta funzionando. Se invece non rallenta, le nostre strutture sanitarie ne potrebbero risentire”. Lopalco ha anche fatto un riferimento al modello cinese: “In Cina ci sono volute sei settimane con quel livello di chiusura per rallentare l’epidemia. Tutti stavano chiusi a casa. Questo è l’unico modello di riferimento, sulla base di quello possiamo farci un’idea su cosa può succedere in Italia”. La prossima settimana potrebbe essere quella decisiva: le misure del governo dovrebbero iniziare a dare effetto.

Leggi anche –> Coronavirus | Quando Bill Gates predisse tutto: “Moriremo per un virus”