Coronavirus, funziona la raccolta fondi dei Ferragnez: partiti i lavori al San Raffaele

Medico ospedale
(Getty Images)

Coronavirus, solidarietà da record dei Ferragnez: partiti i lavori al San Raffaele di Milano 

Chiara Ferragni è una delle influencer italiane più seguite sui social. La nativa di Cremona, insieme al marito Fedez, ama condividere dei post in cui mostra ai suoi followers le sue attività e i suoi interessi. Nei giorni scorsi, però, la coppia ha deciso di utilizzare i social per motivi molto importanti, lanciando una donazione per raccogliere fondi per rinforzare la terapia intensiva. Il progetto nato in collaborazione con l’ospedale San Raffaele serve per creare nuovi posti in terapia intensiva: con l’espandersi dell’epidemia, soprattutto nella regione Lombardia, i posti per i pazienti più gravi stanno iniziando a diminuire.

Leggi anche –> Coronavirus, Gallera lancia l’allarme: Tra poco arriviamo ad un punto di non ritorno”

Coronavirus, i risultati della raccolta fondi dei Ferragnez

Il progetto dei Ferragnez ha avuto un grande successo. Dopo appena cinque giorni sono stati raccolti oltre 3 milioni di euro con quasi duecentomila donazioni personali. L’ospedale san Raffaele, con questi soldi, ha già avviato i lavori per una nuova terapia intensiva per contrastare l’emergenza coronavirus. Roberto Burioni, noto virologo, ha postato sui social un’immagine emblematica. La foto ci mostra come i lavori siano già iniziati. “La costruzione sta procedendo a tempo di record”, ha confermato Burioni. Una ditta bresciana sta effettuando i lavori.

Leggi anche –> Coronavirus, farmaco contro l’artrite si rivela sempre più efficace 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie alle donazioni della campagna solidale dei Ferragnez, partiti i lavori per una nuova terapia intensiva. Sono partiti all’Ospedale San Raffaele i lavori per una nuova terapia intensiva da campo dedicata all’emergenza coronavirus. Grazie a @fedez e @chiaraferragni e alla generosità di oltre 191mila persone che hanno donato sulla piattaforma di crowdfunding gofundme.com, raccogliendo più di 3,8 milioni di euro, presto avremo una nuova terapia intensiva per poter assistere i pazienti più fragili, quelli che hanno come unica opportunità di cura la terapia intensiva. “A nome mio e di tutto il personale medico e infermieristico impegnato in questa emergenza voglio ringraziare non solo Chiara e Fedez ma anche ogni singolo donatore. Ci stiamo impegnando con tutte le nostre energie e sapere che tante persone ci supportano ci aiuta a procedere nei nostri sforzi.” – ha detto il professor Alberto Zangrillo, primario dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione Generale e Cardio-Toraco-Vascolare dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano. #grupposandonato #ospedalesanraffaele #fermiamoloinsieme #coronavirusitalia #virus #health #healthnews #globalhealth #disease #2019ncov #coviditalia #salute

Un post condiviso da Ospedale San Raffaele (@ospedale_san_raffaele) in data: