Coronavirus Italia | battaglia ancora lunga | “Non finirà ad aprile”

Purtroppo la situazione Coronavirus Italia che impone a tutti di restare chiusi in casa è ben lontana dal finire presto. Lo afferma un esperto.

Coronavirus Italia
Crisi Coronavirus Italia quando potrebbe finire FOTO yeslife

La situazione Coronavirus Italia è decisamente allarmante, con già tanti morti e migliaia e migliaia di casi di positività. L’epidemiologo Fabrizio Pregliasco, docente e virologo dell’Università degli Studi di Milano, parlando ad una intervista concessa a ‘Il Messaggero’, afferma quanto segue.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, l’accusa del medico in trincea: “Più che angeli siamo dei…”

“Purtroppo non ne verremo fuori il 3 aprile. Sarà necessario dell’altro tempo prima di poter considerare superato il problema. La battaglia è ancora lunga, ma sembra comunque esserci un primo rallentamento. Per ora siamo ancora nella fase di contagio acuto e di diffusione massima del Covid-19. I dati in nostro possesso ci fanno pensare che il picco coinciderà con la fine del mese di marzo. Il miglioramento al quale ho fatto riferimento arriva dalla frequenza dei ricoveri in ospedale e nello specifico nei reparti di terapia intensiva. Sono ancora numerosi, ma negli ultimi giorni stanno avvenendo con minore velocità. Sperare in cambiamento vorrebbe dire essere fin troppo ottimisti”.

LEGGI ANCHE –> Conte lancia il decreto: “Lo Stato è qui, manovra economica poderosa”

Coronavirus Italia, quando finirà per l’esperto? “Questo il periodo probabile”

“Adesso bisogna osservare le misure restrittive messe in atto dal Governo, che daranno i loro frutti almeno tra una settimana. E dopo un ulteriore periodo di altri 7-14 giorni, potremmo assistere ad una flessione lieve dei casi e ad una stabilizzazione. Difficile invece assistere subito ad una frenata”. Pregliasco poi aggiunge: “Quanto potremo davvero uscire da questa emergenza Coronavirus Italia? Almeno a maggio o a giugno. Forse per allora potremo uscire di casa. Ma intanto preoccupano la disorganizzazione ed il fatto che ognuno faccia di testa propria in Europa. Tutti dovrebbero seguire l’esempio dell’Italia e purtroppo anche chi si è mosso in tal senso lo ha fatto troppo tardi. Invece sarà interessante vedere cosa farà la Cina adesso che la sua fase critica sembra superata.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | come fare per diminuire i contagi