Coronavirus, la vittima più giovane d’Europa è un calciatore di 21 anni

Francisco Garcia, giocatore di calcio spagnolo, è deceduto dopo aver contratto il Coronavirus: e’ lui purtroppo la vittima più giovane del Covid-19 in tutto il vecchio Continente

 

La Spagna dunque piange  il prematuro decesso del giovane Francisco Garcia. La vittima ha solo  21 anni ed è l’allenatore-calciatore dell’Atletico Portada Alta, squadra che è in orbita del Malaga.

Alcuni giorni fa, i media avevano  parlato della storia di questo giovane,  perché era stato uno dei primi sportivi contagiati dal Coronavirus nel paese iberico. Era sconosciuto però ai giornali che il giovane fosse anche malato di leucemia. L’arrivo del Covid-19 lo ha stroncato definitivamente.

Questa atroce malattia, sommata al Coronavirus,  ha ulteriormente le sue difese immunitarie e permesso al Coronavirus di attaccare il suo organismo in maniera molto aggressiva. Dopo qualche giorno di ricovero, domenica mattina sembrava che Francisco avesse superato in modo eccellente la fase di crisi. Solo qualche ora dopo, però, ha subito un peggioramento repentino al quale, questa volta, non è sopravvissuto.

 

E’ stato il presidente del Malaga a dare la notizia a giornali e televisioni: “Era un bravo ragazzo ed un allenatore davvero bravo. Siamo ancora in stato di shock. Mi avevano chiamato alle 7 del mattino di domenica dicendomi che lo avevano stabilizzato. Solo un’ora dopo il coronavirus (ed il cancro)… Non ci posso credere. Mi sembra impossibile”.

Coronavirus Italia medico cinese Dai Yun
Coronavirus (Getty Images)

Anche in Spagna dunque sono in piena emergenza per il Covid-19. Seguendo quello che sta facendo in questi giorni il nostro paese, i cittadini spagnoli sono stati sottoposti alla quarantena che durerà almeno 14 giorni. Oltralpe ci sono 8000 casi e 300 vittime.