Storie Italiane, il drammatico annuncio di Al Bano

Albano Carrisi Getty images

Al Bano Carrisi ha rilasciato alcune dichiarazioni alla puntata di Storie Italiane: il cantante ha svelato una drammatica rivelazione. 

Al Bano Carrisi è uno dei cantanti italiani più amati e longevi. Il 76enne è stato ospite della lunga puntata di oltre 3 ore di Storie Italiane, programma di Eleonora Daniele. Lo storico compagno di Romina Power ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni su tematiche importanti come il coronavirus ma anche svelato una drammatica rivelazione. “Ho ricevuto una notizia che mi ha lasciato l’amaro in bocca. Un mio carissimo amico ieri è andato in ospedale per farsi una lastra: era entrato sano, ma ora si trova in coma farmacologico. Voglio fargli un grande augurio perché lui, tanti anni fa, mi ha preso per mano e mi ha condotto verso il grande successo e soprattutto perché è un grande uomo”. Durante il video collegamento l’artista di Cellino San Marco è apparso molto provato e rattristito per la situazione del suo caro amico.

Leggi anche –> Effetto coronavirus, Albano solo in aeroporto: lo scatto è virale 

Coronavirus, le parole di Al Bano a Storie Italiane

Al Bano ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al coronavirus. Nelle scorse settimane il Governo ha emanato alcuni decreti per rallentare la diffusione del Covid-19, ma c’è ancora qualcuno che non lo rispetta e continua a stare inutilmente in strada. “C’è qualche furbetto che non ha capito forse l’importanza del momento. Bisogna rispettare le regole che ci dettano quotidianamente perché secondo me siamo in una perfetta terza guerra mondiale e il nemico è unico per tutti quanti. Si chiama coronavirus e sta dando fastidi veramente tragici”. Il cantante ha anche spiegato come sta affrontando la situazione: “In famiglia stiamo seguendo le regole. Chiusi tra casa e chiesa. Un ottimo binomio. Facciamo della ginnastica ogni giorno, quella è fondamentale“. L’artista ha anche elogiato i medici e gli infermieri, i veri eroi che ogni giorno stanno affrontando una pressione inimmaginabile.

Leggi anche –> Coronavirus, protezione civile: i dati di contagi, decessi e guarigioni