Coronavirus Italia, buone notizie da Bergamo: dimesso il neonato contagiato

neonata
Foto da https://pixabay.com/it/photos/piedi-bambino-nuovo-nato-bambino-1025398/

Coronavirus Italia, da Bergamo arrivano buone notizie sul primo neonato positivo al Covid-19

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’Italia. Il nuovo covid-19 continua a diffondersi velocemente e gli ospedali stanno provando a resistere ad una pressione senza precedenti. In Lombardia c’è sicuramente la situazione più allarmante. Bergamo è una delle città più colpite: il coronavirus continua ad uccidere ogni giorno tantissime persone. Il direttore dell’ospedale Papa Giovanni XXIII ha postato un video in cui ha dichiarato di aver disperato bisogno di medici e infermieri. Il direttore ha anche invitato la popolazione a restare a casa e ha richiesto aiuti per la sua equipe che sta lavorando giorno e notte. Questa mattina nella città lombarda si è assistito ad una scena drammatica: i camion dell’esercito sono stati caricati di bare per portare le salme in altre province italiane dal momento che i forni crematori locali non riescono a smaltire tutto il lavoro. Tra le tante notizie negative, ne arriva una positiva. Il bambino di appena 22 giorni ricoverato per positività al coronavirus è stato finalmente dimesso.

Leggi anche –> Coronavirus Italia, lo sconcertante gesto di un ragazzo: denunciato 

Coronavirus Italia: dimesso il neonato di Bergamo positivo al coronavirus

Il primo neonato positivo al coronavirus è stato dimesso dall’ospedale Papa Giovanni XXIII. Questo è stato il primo caso di bambino positivo al nuovo virus in Italia. Nato l’11 febbraio ad Alzano Lombardo, il piccolo aveva subito accusato febbre alta. Il tre marzo l’esito del tampone: positivi lui e la mamma, il papà no. Da Bergamo arrivano altre flebili speranze: continuano a nascere bambini sani e negativi da mamme contagiate. Restano ancora ricoverati neonati rispettivamente di 11, 22 e 35 giorni di vita. Nessuno di loro fortunatamente è in gravi condizioni.

Leggi anche –> Covid-19, Zaia: “E’ un bollettino di guerra, a breve il picco”

Neonata morta
Neonata in ospedale (Foto dal web)