Covid-19, Beppe Fiorello: “Basta canti sui balconi, serve lutto nazionale” – VIDEO

Giuseppe ‘Beppe‘ Fiorello non ci sta a sentire persone che fanno ironia sul Covid-19 dopo aver visto camion militari portare le bare dei morti

Giuseppe Beppe Fiorello bare morti canti balconi lutto nazionale
Beppe Fiorello (Getty Images)

L’attore Giuseppe ‘BeppeFiorello decide di intervenire sui social dopo aver visto “camion militari per portare le bare dei morti” dopo essere stati infettati dal Covid-19. L’artista, pubblicando la foto di quanto avvenuto a Bergamo in quanto ormai i cimiteri non riuscivano a contenere tutte le salme che continuamente arrivano, scrive.

Camion militari per portare le bare dei morti e ancora si canta sui balconi, si fanno battutone spiritose su questa tragedia epocale, si fanno happening sui social. Dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, rispetto per i morti e le loro famiglie, social sì ma senza fare festa“. Le parole del fratello di Rosario Fiorello hanno fatto immediatamente discutere. L’uomo infatti ‘bacchetta’ chi canta da finestre e balconi, chi prepara apertivi virtuali, organizzati in videochiamata, e chi fa ironia.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus Italia, buone notizie da Bergamo: dimesso il neonato contagiato

Covid-19, polemica sui social per il tweet di Beppe Fiorello sulle vittime del virus

Il Covid-19 – ricorda l’attore – è una “tragedia epocale“. Per questa ragione si dovrebbero “fare tre giorni di lutto nazionale” e soprattutto avere “rispetto per i morti e le loro famiglie“. Una posizione molto netta da parte dell’artista che su Twitter non tutti condividono. Per Gabri le canzoni dai balconi “sono come scongiuri collettivi, io penso, per scacciare l’angoscia, la claustrofobia, la tensione della convivenza o della solitudine forzata. Non sono certa che sia mancanza di rispetto“.

Giuseppe Beppe Fiorello bare morti canti balconi lutto nazionale
Beppe Fiorello (Getty Images)

Elena, poi, pur capendo il “dramma“, spiega il motivo che spinge le persone a cantare da finestre e balconi. “Pensiamo anche ai ragazzi, ai bambini, vedere speranza dalle finestre può conservare salute psichica. Non possono vivere solo nella paura che respirano intorno. E neppure gli anziani“. A seguire il video che riporta il pensiero di Fiorello sulle vittime del Covid-19.

LEGGI ANCHE —> Covid-19, Zaia: “E’ un bollettino di guerra, a breve il picco”