Covid 19 | L’ospedale di Genova | “State a casa o finirete così” FOTO

Situazione Covid 19 Genova, il Coronavirus ha colpito anche in Liguria. Ed anche a causa del comportamento di troppi irresponsabili. La reazione.

covid 19 genova
Emergenza Covid 19 a Genova il Policlinico lancia questo messaggio Foto Facebook

Da Genova arriva un avvertimento per coloro che non rispettano il decreto emesso dal Governo di restare a casa. L’autore non è un soggetto qualsiasi, bensì l’ospedale Policlinico San Martino del capoluogo ligure. Sulla propria pagina Facebook ufficiale, gli amministratori hanno pubblicato la foto di una paziente colpita dal Covid 19 ed appena estubata dopo giorni e giorni di ricovero.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, le vittime non giungono in terapia intensiva

Accanto a quest’ultima ci sono due operatori sanitari che indossano tute protettive e che prendono tutte le precauzioni del caso. Lo scatto è stato realizzato reparto di Rianimazione al 3° piano del Monoblocco. A corredo dell’immagine ci sono poche ma significative parole. “Volete trovarvi nelle condizioni di questa paziente?? No?! E allora statevene a casa. Perché diversamente l’unica corsa che farete sarà verso il reparto di rianimazione”. E si spera che questo messaggio riesca finalmente a fare breccia nella mente di chi ancora non ha capito con cosa l’Italia ed il mondo stanno avendo a che fare. Il Coronavirus ha paralizzato l’intero pianeta e fatto migliaia e migliaia di morti.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia, la furia di Laura Pausini si abbatte sui runner

Covid 19 Genova, la speranza è che il messaggio lasci il segno

Solo nel nostro Paese se ne contano 4mila nell’arco di un mese. Con quasi 650 persone decedute nella sola giornata del 20 marzo, il giorno peggiore da quando è scattata l’emergenza legata al Covid 19. Ma ancora ci sono troppi individui che fanno di testa loro. In Trentino in molti sono stati trovati a diversi chilometri da casa mentre facevano pic-nic, passeggiate, shopping. E lo stesso è accaduto in Lombardia ma anche in diverse altre parti d’Italia. Più la gente non rispetterà il provvedimento di chiudersi all’interno delle rispettive abitazioni e più tardi potremo tornare alla normalità. Stando così le cose, un primo accenno di vita normale dovrebbe tornare per giugno 2020.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, perché uccide più gli uomini che le donne | Il motivo

LEGGI ANCHE –> Covid-19, muore 27enne polacca. E’ la vittima più giovane