Coronavirus, 42.481 positivi (+4.821) e 4.825 morti (+793): mai così tanti decessi in un giorno solo

 

Conferenza Protezione Civile Borrelli
La conferenza stampa alla Protezione Civile (screenshot)

 

 

Sono 42.681 i contagiati da Coronavirus in Italia, ben 4.821 più di ieri. I guariti 6.072, ovvero 943 in un giorno. Le vittime sono 793 in più, totale 4.825. Ricoverati in terapia intensiva 2.857, ovvero 202 in più in 24 ore. Questi i numeri dell’emergenza comunicati oggi dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli.

Le mascherine. Borrelli ha aggiunto: “Stiamo acquisendo mascherine su canali diversi per usi diversi. Noi acquistiamo quelle per il personale sanitario, ffp2 e ffp3, ma in questo dipartimento come gli altri uffici pubblici abbiamo mascherine per liberare le mascherine chirurgiche per il personale medico. Su questo tema non c’è nessuna polemica con la Regione Lombardia, stiamo lavorando insieme”.

Medici da Cuba e ringraziamento ai medici. “E’ in arrivo un team di 52 medici cubani pe4r l’ospedale da campo di Cremona. E voglio ringraziare i medici che hanno risposto alla chiamata, abbiamo avuto un numero molto importante, ringraziamo tutti quelli che hanno aderito, che saranno prontamente destinati alla Lombardia e agli altri territori dove ci sarà bisogno di medici”. ha detto poi Borrelli.

 

I NUMERI DELLA REGIONE LOMBARDIA DI OGGI

Coronavirus
(Getty Images)

Come riferito dall’assessore al Welfare, Giulio Gallera, i pazienti dimessi nelle ultime ore sono 2.139. Il numero totale vittime con il Coronavirus sale a 3.095, di cui 546 nelle ultime 24 ore. I pazienti positivi sono 25.515, 3.251 in più rispetto a venerdì.

Le persone degenti sono 8.258, con un aumento di 523, a cui vanno aggiunte 1.093 persone ricoverate in terapia intensiva. C’è anche una buona notizia: l’assessore Gallera ha anche detto che il paziente 1 verrà dimesso nelle prossime ore.

Tg com, attraverso le sue pagine online, riporta che Sono 4.672 i Covid positivi nella città metropolitana di Milano, 868 più di venerdì, 1.829 solo in città, in crescita di 279 su venerdì. “Un dato alto ma inferiore a quello degli ultimi giorni”, ha commentato l’assessore Giulio Gallera. “Su Milano la voce dai pronto soccorso evidenzia la stabilità di queste ore”, ha detto Gallera, che confida che “i dati inizino a ridursi tra domenica e lunedì”.

Coronavirus Lombardia | Ilaria Capua “Perché il Covid lì è così aggressivo?”

La virologa Ilaria Capua è intenzionata a scoprire per quale motivo la situazione Coronavirus Lombardia è così compromessa: “Covid-19 assai virulento, perché?”

Il sito fanpage riprende una intervista fatta alla virologa Ilaria Capua per il francese ‘Le Grand Continent’. Si parla di emergenza Covid-19 ed in particolare della situazione Coronavirus Lombardia, che la scienziata definisce preoccupante.

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Piemonte | situazione preoccupante e mistero tamponi

“Lo è perché non si spiega cosa sta accadendo nella Regione. Già a gennaio dissi che le conseguenze economiche del Coronavirus sarebbero state costosissime. Ora l’emergenza è diventata di scala addirittura mondiale. Del resto quanto accaduto in passato per altre pandemie doveva lasciar pensare che le cose dovessero andare così. Anche se mai si ricorda una situazione tale da toccare contemporaneamente il mondo intero. I vari governi hanno palesato una spaventosa impreparazione. Ora occorre un piano di coordinamento unitario ed evitare che ognuno prenda proprie iniziative. Il panico dei mercati finanziari era comunque inevitabile”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, terapie intensive piene: l’appello disperato dei medici

Coronavirus Lombardia, occorre capire il perché del proliferare del Covid-19

Come ha risposto l’Italia a questa crisi? “Noi siamo stati veloci, sicuramente più di altri. Ma anche il Coronavirus lo è stato. L’influenza spagnola un secolo fa impiegò due anni per diffondersi. Il Covid-19 ci ha messo appena due settimane per finire da una foresta ad un centro urbano in Cina e poi sfociare in altre aree geografiche. Purtroppo è anche colpa dell’uomo che ha creato le condizioni ideali per fare si che una epidemia propagasse in maniera più rapida. Viviamo una accelerazione evolutiva del virus. Riguardo alla situazione Coronavirus Lombardia, ci sono tassi di contagio e di mortalità molto più alti rispetto ad altre zone del mondo. Ed occorre capire perché e cosa sia accaduto a Codogno, Bergamo e Brescia”.

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Marche | muore a casa | il marito veglia il corpo per un giorno

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, le vittime non giungono in terapia intensiva

Conferenza stampa del 21 Marzo ore 18.00

? Il Capo Dipartimento Borrelli fa il punto sugli ultimi sviluppi dell'emergenza Coronavirus. Anche oggi sarà presente un'interprete LIS per la traduzione in lingua dei segni. Segui la diretta ?

Gepostet von Dipartimento Protezione Civile am Samstag, 21. März 2020