Covid-19, bonus autonomi: l’Inps annuncia la data della domanda

Soldi euro
(Getty Images)

Arriva l’atteso annuncio del momento in cui è possibile fare domanda per ricevere i bonus autonomi e le Partite Iva. Lo annuncia il direttore dell’Inps

Arriva l’atteso annuncio del momento in cui è possibile fare domanda per ricevere i bonus per gli autonomi e le P.Iva. “Dalla prossima settimana saranno aperte le procedure per accedere ai 5 bonus: partite Iva, autonomi, lavoratori agricoli, del turismo e dello spettacolo», ha annunciato il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, parlando su Raiuno delle misure previste dal Cura Italia. Le domande per la cassa integrazione e per il congedo sono già attive. Per i bonus verrà attivata sul sito dell’Istituto una «procedura semplificata con un Pin semplificato», ha spiegato il dirigente.

 

Coronavirus, ecco chi può ricevere il bonus

Sarà l’Inps che, come informa una nota, sta ora provvedendo a mettere a disposizione di tutti i soggetti interessati, nel più breve tempo possibile, le procedure telematiche per la trasmissione delle domande ai trattamenti previsti. Attraverso una apposita comunicazione l’istituto illustra sinteticamente le diverse prestazioni previste e fornisce le prime indicazioni operative. A tale indennità possono accedere queste diverse categorie.

  • Liberi professionisti con partita IVA attivata alla data del 23 febbraio 2020, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R iscritti alla Gestione separata dell’Inps.
  • I collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’Inps.
  • Artigiani
  • Commercianti
  • Coltivatori diretti, coloni e mezzadri

A tale indennità possono accedere i lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro nell’arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 alla data del 17 marzo 2020 (in circolare valuteremo l’opportunità di fare riferimento alle attività dei lavoratori impiegati in settori del turismo e stabilimenti balneari).

Perché il Fisco controlla i conti correnti?
Fascette di soldi (foto Pixabay)

Leggi anche > Coronavirus, a chi spetta il bonus di 600 euro

Leggi anche > Coronavirus, come ottenere sospensione del mutuo