Covid-19, medici anche dalla Somalia: “Siamo pronti a partire”

Coronavirus virologa Ilaria Capua Unione Europea linee guida casi
Coronavirus (Getty Images)

La Somalia è pronta a sostenere l’Italia nella lotta al coronavirus. Pronti a partire 14 medici: “Solidali all’Italia, i nostri docenti erano italiani”

La Somalia è pronta a sostenere l’Italia nella lotta al coronavirus. Pronti a partire 14 medici. “Piena disponibilità” a lavorare in Italia al fianco degli operatori impegnati contro il nuovo coronavirus: a esperimerla, con la richiesta di poter contribuire in modo concreto, su base volontaria, un gruppo di medici e professori somali dell’Università nazionale di Mogadiscio. “Dopo tanti anni ci siamo ritrovati in 14 proprio a Mogadiscio, per promuovere insieme iniziative mediche e sociali” si legge in un messaggio diffuso da un portavoce dei professionisti. “Durante il nostro incontro di oggi ci siamo ricordati con affetto dei nostri docenti di allora, che erano quasi tutti di nazionalità italiana e che provenivano da diverse parti della Penisola”.

Pronti a partire, la solidarietà dei medici somali

I medici sono riconoscenti per gli insegnamenti ricevuti dai docenti del belpaese. Così hanno deciso di correre in aiuto all’Italia che ha dato a loro la possibilità di imparare a curare gli ammalati: “Improvvisamente abbiamo sentito un profondo rammarico per i dati del Covid-19 in Italia e per l’ulteriore crescita del numero dei contagiati e dei morti”. Infine l’impegno: “In questo momento particolarmente difficile sentiamo il dovere di esprimere sincera solidarietà ai nostri colleghi delle associazioni dei medici e sanitari italiani, dando soprattutto la nostra piena disponibilità a lavorare volontariamente al loro fianco”. Ad aderire all’iniziativa Omar Sheikh Addow, preside e docente di Odontoiatria, e i dottori Jeylani Mohamoud, Yasin Nur, Abdisamad Abikar, Abdirahman Fiqi, Abdullahi Mohamud, Abukar Mohamed, Maria Mohamed Bare, Hameeda Shakiib, Abdullahi Ahmed Hersi, Abdirahman Yusuf Muse, Abdullahi Mohamed Nur, Said Muse Aden e Bashir Sheikh Omar.

Coronavirus
Coronavirus Italia (Getty Images)

Leggi anche > Coronavirus, l’Oms vede il picco

Leggi anche > Coronavirus, la vicenda: partiti sani, rischiano di ammalarsi