Covid-19, l’Inps chiarisce sulle pensioni e spegne le polemiche

Soldi euro
(Getty Images)

Lo scorso discorso del presidente dell’Inps Pasquale Tridico aveva creato non poche polemiche e perplessità. Così l’Inps chiarisce sulle pensioni

Lo scorso discorso del presidente dell’Inps Pasquale Tridico aveva creato non poche polemiche, dubbi, discussioni. Il presidente dell’ente previdenziale, infatti, aveva parlato di risorse fino a maggio. Questo aveva scatenato le perplessità di tante persone, specie i pensionati, che si sono chiesti cosa sarebbe dovuto accadere dopo. I social sono stati inondati da critiche e polemiche soprattutto da coloro che, non lavorando in questo momento di emergenza, hanno da ridire su chi percepisce l’assegno statale. Così lo stesso manager ha preferito spegnere le polemiche approfittando di un’intervento al programma Di Martedì in onda su La7. Il dirigente ha voluto così lasciare intendere che non aveva dato alcun termine alla liquidità delle casse dell’ente previdenziale tranquillizzando i npensionati, e non solo.

L’inps chiarisce sulle pensioni: parla Tridico

Queste le parole che hanno trasmesso tranquillità ai percettori delle pensioni e non solo. “Non esiste nessun rischio di blocco per il pagamento delle pensioni, sono garantite dallo Stato e saranno pagate sempre. Abbiamo i soldi per pagare fino al momento in cui è stato sospeso il pagamento dei contributi. Quindi fino a maggio non c’è problema di liquidità”. Maggio così è un riferimento che riguarda il termine ultimo che al momento è stato ufficializzato per il pagamento dei contributi.

Leggi anche > Genitori entrambi uccisi dal Covid

Non si riferisce all’assegno da pagare agli aventi diritto. Placate anche le proteste di coloro che si sono scagliati sui social contro i pensionati. Il periodo è tale che non è difficile arrivare a scontri sociali.