Covid 19 Italia | assalto ai supermercati e rischio rivolte concreto

In alcune zone del Paese la situazione attuale legata alla pandemia Covid 19 Italia rende la gente nervosa ed instabile. Cosa è accaduto e cosa accadrà.

covid 19 italia
Covid 19 Italia FOTO Medina AFP via Getty Images

La situazione Covid 19 Italia porta in alcuni casi anche all’emergere di tensioni sociali. Il lockdown cui è sottoposto il Paese ha bloccato in diverse situazioni quelle che sono le fonti di reddito di una certa fascia di popolazione. Chi non ha un lavoro e vive di espedienti si sta trovando più in difficoltà del solito.

LEGGI ANCHE –> Bill Gates, il genio aveva previsto la pandemia mondiale

Covid 19 Italia, supermercato assaltato: “C’è il rischio che avvenga ancora”

Lo sanno bene i dipendenti di un supermercato Lidl di Palermo, sottoposto due giorni fa ad un vero e proprio assalto da parte di circa 20 persone. Gli scalmanati sono entrati nel punto vendita, riempiendo diversi carrelli. Poi hanno provato a forzare le barriere alle casse, urlando di non avere soldi per pagare la spesa. Una versione confermata da diversi testimoni presenti. L’intervento di polizia e carabinieri, giunti sul posto entro pochi minuti, ha riportato la calma. Nel frattempo all’esterno c’erano diverse altre persone che attendevano pazientemente in fila il proprio turno per comprare provviste.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: Cina 54 nuovi casi. Il virus non si ferma

Organi di stampa ora riferiscono del rischio di rivolte in particolare proprio al Sud. Anche se il nervosismo per la situazione Covid 19 Italia tiene in scacco l’intero Paese. Il Governo più volte ha puntualizzato che la disponibilità dei beni di prima necessità è garantita e ci sarà sempre. E che nel decreto Salva Italia c’è la ferma intenzione di aiutare non solo aziende e lavoratori, ma anche le fasce di popolazione meno protette, come i pensionati, i disoccupati e buona parte dei lavoratori autonomi titolari di partita Iva. Sui social network c’è chi si lamenta di questo obbligo di dover restare a casa.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Mattarella parla all’Europa

“Non abbiamo che qualche tozzo di pane e siamo senza soldi, sarà rivolta”. È il tenore di diversi messaggi che circolano nelle scorse ore. Questo fa si che le forze dell’ordine prestino più attenzione del solito. E giunge voce di diversi episodi di nervosismo in alcuni supermercati, in particolar modo in Sicilia.