Covid-19, la Lega attacca: “Più soldi ai poveri di Napoli, è una vergogna!”

Arrivano i soldi e la Lega attacca: secondo il consigliere lombardo Corbetta è vergognoso che Napoli abbia più soldi di Milano per i poveri

Coronavirus
Riunione dei capi delegazione (Ansa.it)

Arrivano i soldi ai comuni per combattere la povertà derivante dall’emergenza e subito parte la polemica politica e geografica. In barba a chi ostenta la sua presunta nuova propensione nazionale, la Lega Nord attacca: secondo il consigliere lombardo Corbetta è vergognoso che Napoli abbia più soldi di Milano per i poveri. “La disparità evidente e appare chiara quando si confrontano Comuni che hanno circa lo stesso numero di abitanti. Qualche esempio: Alzano Lombardo, uno dei più tristemente colpiti dal virus, che ha 13.655 abitanti riceve 72.392 euro; Bellizzi, 13546 abitanti riceve 125.446 euro. Monza (123397 abitanti) riceve 651.582 euro mentre Giugliano, 123.490 abitanti, ne ottiene 1.204.772; Milano con un 1,38 milioni di abitanti riceve meno di Napoli che di abitanti ne ha 959 mila: 7,2 milioni di euro del capoluogo lombardo contro i 7,6 della città partenopea”.

La Lega Nord attacca Sud e Governo

Covid-19
Il governatore della Lombardia Fontana (GettyImages)

Il dibattito diventa così una miscela esplosiva. Messi insieme contenuti politici e situazioni geografiche di lungo corso. La vicenda scagliata dal consigliere leghista si indirizza verso due fronti: un Governo che non è amico e un sud che prende sempre più del Nord. In realtà l’analisi andrebbe fatta osservando i dati. I soldi stanziati per i comuni riguardano la povertà, ossia le persone che non hanno diritto alla cassa integrazione perchè lavoratori invisibili.

Leggi anche > Covid, il famoso attore torna a casa

Coronavirus
(Getty Images)

Ed è chiaro che gli invisibili risultano, purtroppo per il meridione, più al Sud che al Nord. La faccenda rilanciata dal consigliere rispecchia poi gli schieramenti politici. In barba agli appelli di Mattarella che aveva chiesto collaborazione all’opposizione data la difficoltà del momento.

Leggi anche > Covid, il terribile contratto proposto agli anziani