Calcio, lutto per Centurion: muore la giovane fidanzata

Calcio, l’ex giocatore del Genoa Ricardo Centurion piange la tragica morte della fidanzata: la ragazza aveva soltanto 25 anni

Centurion
Ricardo Centurion, giocatore del Velez (Getty Images) 

Il suo passaggio in Italia non è stato memorabile, anche se i tifosi del Genoa ne conservano comunque un buon ricordo per la sua generosità e fantasia in campo. Ricardo Centurion si è ritrovato da calciatore nella sua Argentina, al Velez Sarsfield. Ma il giocatore piange adesso la tragica scomparsa di Melody Pasini, la sua fidanzata. La ragazza aveva soltanto 25 anni ed è morta in un terribile incidente stradale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, clamorosa ipotesi di classifica in caso di stop

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, UFFICIALE: l’Uefa convoca la riunione per calendari e date del calciomercato

Centurion, la tragica morte della fidanzata Melody

Centurion
Ricardo Centurion e la fidanzata Melody Pasini (foto dal web) 

Domenica mattina, la ragazza si trovava nella sua auto. Si stava recando in località Lomas de Zamora, ma ha perso all’improvviso il controllo del veicolo, una Peugeot 208, mentre si trovava a Lanus. La causa, incredibile a dirsi, sarebbe stata un infarto improvviso. Il malore non l’avrebbe uccisa, ma l’auto di Melody è andata a sbattere contro un auto in sosta, una Ford Ka, nella quale in quel momento non c’erano occupanti. La carambola è risultata fatale per la ragazza, inutile l’arrivo dei soccorsi che hanno potuto soltanto constatare il decesso ormai avvenuto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, UFFICIALE: le nuove date delle Olimpiadi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Guardiola, l’ipotesi si fa più concreta: l’indiscrezione dall’Inghilterra

Centurion
Melody Pasini, morta a soli 25 anni (foto dal web)

La notizia ha lasciato sotto shock Centurion. I due facevano coppia fissa da ormai quattro anni. Erano molto affiatati insieme e Melody gli era sempre stata molto vicina, incoraggiandolo nelle sue scelte di vita. Il fallimento calcistico in Italia era stato superato di slancio anche grazie a lei, che cercava di dargli equilibrio in una vita in cui si concedeva qualche ‘svarione’ al di fuori del campo.