Covid-19, mutui sospesi: ecco il modulo per non pagare le rate

Covid-19, mutui sospesi: il ministero dell’Economia ha predisposto un modulo per richiedere lo stop al pagamento delle rate

Coronavirus
Premier Conte (GettyImages) 

L’emergenza coronavirus, oltre all’attuale crisi sanitaria che si sta cercando di risolvere, rischia di stravolgere completamente il tessuto economico del paese. Molte le attività a rischio di chiusura e, conseguentemente, molte le persone che hanno già perso il lavoro o potrebbero perderlo in questo periodo. Una situazione davvero grave, che sta spingendo il Governo a pensare ad aiuti economici di vario tipo per le famiglie. I soldi stanziati per i Comuni e i contributi una tantum per i lavoratori autonomi sono solo una parte di questi provvedimenti, cui se ne stanno aggiungendo via via altri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, i numeri di Confindustria: sarà un disastro per l’economia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19 Italia, gli ultimi aggiornamenti dall’Istituto Superiore della Sanità – VIDEO

Coronavirus, sul sito del ministero all’Economia il modulo per i mutui sospesi

Conte e Gualtieri mutui sospesi
Il premier Giuseppe Conte ed il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri (Getty Images) 

Sul sito del Ministero dell’Economia, infatti, è possibile ora reperire il modulo per richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei mutui. La richiesta è aperta ad una fascia di persone più ampia rispetto al recente passato ed è stata semplificata. Tramite detto modulo, si può accedere al Fondo di solidarietà per i mutui sulla prima casa. Si può procedere alla compilazione online per velocizzare i tempi e quindi successivamente inviarlo alla propria banca di riferimento. Le rate possono essere sospese per un massimo di 18 mesi e per una cifra non superiore ai 250mila euro.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, i sintomi: i 10 più comuni descritti da chi è guarito

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, il parere dell’esperto sulla durata dell’epidemia

mutui sospesi
Case e soldi (foto Pixabay) 

Una particolare novità riguarda l’estensione dell’accesso al Fondo di solidarietà. In questa situazione è permesso anche ai lavoratori dipendenti cui l’orario di lavoro è stato ridotto o sospeso per almeno 30 giorni. Ma anche agli autonomi che abbiano subito un calo del fatturato del 33% rispetto all’ultimo trimestre del 2019.