Covid-19, video denuncia di Linda da Londra: “Ci fanno morire a casa da soli”

È anche una richiesta di aiuto quella lanciata dall’avvocatessa italiana che è a casa ammalata con sintomi gravi. Accusa il governo di falsare i dati sul Covid-19 e di non testare i malati  

“Qui ci lasciano morire da soli a casa, come animali”. Queste le nude e crude parole usate da Linda Pasqui, l’avvocatessa italiana che vive e lavora a Londra ormai da sei anni. Il suo è un appello denuncia che affida ai social. Spiega chiaramente via Facebook come i malati che sono a casa vengono trattati al tempo del Covid-19 in Inghilterra. Non usa mezzi termini la donna originaria di Pontecorvo in provincia di Frosinone che lavora come avvocato-manager in un noto ospedale della capitale.

Lei non sta affatto bene anche se si trova a casa. Ha la febbre alta, tosse e anche difficoltà respiratorie. Insomma tutti quelli che sono ormai i sintomi acclarati del Covid-19. “In Inghilterra si rifiutano di testare i malati e lasciano le persone morire a casa, sole come cani”.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, la Puggioni dalla D’Urso spiega cosa succede ai polmoni

Covid-19, Linda: “I numeri inglesi non sono reali”

Covid-19
Linda Pasqui (screen da video)

Una denuncia forte ma anche triste quella lanciata da Linda. È arrabbiata con il sistema londinese la donna italiana che accusa il governo di vantarsi del contenimento del coronavirus senza nessun esito reale.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, la Svezia dice no al lockdown e sceglie il “contagio graduale”

E poi, senza peli sulla lingua, lo definisce “uno scandalo”. Il motivo? Non ha paura di dire al mondo intero le cose come stanno. Linda, infatti, denuncia che i dati pubblicati dal governo inglese non sono reali ma falsati e avverte di non credere a quello che gli inglesi annunciano. E chiude dicendo che questo è il video che parla della sua personale testimonianza: “Dinanzi alla realtà non c’è bugia che tenga” incalza. Infine chiede di far girare il video per diffondere la verità.

LEGGI ANCHE —–> Covid-19 Italia, la mappa del contagio regione per regione

Dopo il video la mobilitazione. Lo racconta FrosinoneToday. Due amici di Linda, entrambi avvocati, sono riusciti a mettersi in contatto con la Farnesina che ha promesso di inviare un medico presso l’abitazione della donna