Coronavirus news | in Germania “no infetti su bus o al supermercato”

Il rapporto tra ammalati e vittime tedesche stando alle più recenti Coronavirus news Germania è assai diverso rispetto all’Italia.

Coronavirus news Germania
Coronavirus news Germania FOTO Thomas Kienzle per Getty Images

Germania Coronavirus news: a Berlino e dintorni i casi da Covid-19 sono numerosi, ma resta invece molto basso il rapporto con le vittime da imputare alla malattia che ha bloccato il mondo intero. Ci sono più di 84mila contagi – una cifra non di molto inferiore rispetto alla situazione Covid 19 Italia – ma con soli 1277 decessi. Mentre da noi i morti ammontano a 14.681 con 119.827 casi di infezione nel complesso. L’Università di Bonn sostiene per bocca del suo epidemiologo Hendrik Streeck che non ci sarebbe notizia di un favorito contagio su mezzi pubblici o facendo la spesa. Ma anche lì il numero delle persone ammalatesi potrebbe essere molto più alto. Lo stesso istituto sta portando avanti delle analisi per cercare di capire in quali condizioni il Coronavirus tenda a diffondersi con più facilità.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, lo sfogo del Ministro Dem: “Così non si va avanti”

Coronavirus news Germania, Heinsberg il focolaio tedesco: analisi a mille soggetti

Gli scienziati tedeschi stanno analizzando alcuni soggetti provenienti dalla località di Heinsberg, città di poco più di 40mila abitanti della Renania Settentrionale-Westfalia che ha rappresentato il principale focolaio da Coronavirus, stando alle news che arrivano dalla Germania. I campioni sono mille, sottoposte a test da rilevamento del Covid-19 ed al test per l’eventuale rilevamento di possibili anticorpi. Tutti loro poi hanno risposto ad un questionario in merito ai loro spostamenti recenti, proprio per capire quali possano essere le potenziali fonti di contagio. L’epidemiologo Streeck afferma che “i focolai sono scoppiati sempre a seguito di grandi eventi. E gli esempi non mancano. Atalanta-Valencia di Champions League a Milano, l’assembramento di turisti sulle nevi del Tirolo, il Carnevale di Colonia”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Zaia: “sacrifici: adesso la sfida è tutta nostra”

“Lì nessun contagio in supermercati o sui mezzi pubblici”

“Nei prossimi mesi andranno assolutamente evitati i raduni di massa. Ma abbiamo anche evidenze per le quali non tutti comunque rimangono infetti”. L’esempio dell’epidemiologo è emblematico: “La cinese che ha portato il virus in Germania e che da qui è finito poi in Italia, non aveva infettato nessuno a bordo dell’aereo che dall’Asia l’aveva condotta in Europa. Anche il personale del suo hotel ha mostrato esito positivo al tampone”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, farmaco Ivermectin potrebbe essere la svolta

“E non abbiamo rilevato infezione facendo la spesa o spostandosi sui mezzi pubblici. Detto ciò, è fondamentale mantenere le distanze ed occorrerebbe fare più tamponi, per isolare il più alto numero di persone eventualmente positive.