Covid-19 Germania: i motivi della bassa mortalità tedesca

Covid-19 Germania, il New York Times indaga sul caso tedesco e cerca di spiegare i motivi per cui il tasso di letalità è molto basso nella nazione europea. 

Coronavirus
Coronavirus (Getty Images)

Il coronavirus continua ad estendersi in tutto il mondo. Il nuovo covid-19, partito dalla Cina, sta seminando terrore nelle nazioni europee e negli Stati Uniti. Il numero dei morti continua a salire inesorabilmente, non solo in Italia, ma c’è un caso alquanto particolare. Stando ai dati rivelati dal Koch Institute, in Germania ci sono al momento più di 90mila casi, con un numero di decessi pari a 1.293 (un aumento di 200 in 24 ore). Nel paese tedesco continua a sorprendere il basso numero di morti rispetto a tutte le altre nazioni. Il New York Times ha cercato di indagare sul modello tedesco per comprendere i motivi del basso tasso di mortalità (intorno all’ 1,3%).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La storia del coronavirus: ecco da quando esiste tra noi 

Covid-19 Germania, i motivi del basso tasso di mortalità

Coronavirus
Angela Merkel (GettyImages)

Il New York Times ha pubblicato un articolo in cui cerca di spiegare i motivi per cui in Germania si registra un basso tasso di mortalità. Stando al parere di alcuni esperti, l’età media delle persone infette nella nazione tedesca è inferiore rispetto agli altri paesi. L’epidemia in Germania potrebbe essere partita da alcuni sciatori giovani e in salute. L’età media dei casi positivi si attesta sui 49 anni, un numero molto più basso rispetto all’età media di 62,5 in Francia (62 Italia). Come se non bastasse, la Germania ha fatto molti più test sulle persone rispetto ad altre nazioni, trovando facilmente persone asintomatiche e facendo quindi crescere il numero di casi accertati. Altro aspetto da non sottovalutare è l’incontrastata fiducia di cui gode il governo: la maggior parte dei cittadini segue precisamente le linee guida sul distanziamento sociale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Si abbassa l’età media per i malati di coronavirus: lo studio

Dal mondo del calcio, intanto, arrivano brutte notizie. Nove società di seconda divisione tedesca e 4 del massimo campionato non riuscirebbero a rispettare gli obblighi in caso di una sospensione definitiva della stagione.