Covid-19 Lombardia, nuova ordinanza di Fontana: si può uscire solo con il volto coperto

Covid-19, il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha introdotto una nuova ordinanza. 

Attilio Fontana
Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana durante la diretta Facebook (screenshot)

Il covid-19 continua a diffondersi in Italia. I numeri comunicati dalla Protezione civile restano ancora allarmanti. La Lombardia è sempre la regione più colpita d’Italia: le persone positive al coronavirus nella regione settentrionale sono quasi 50mila. Il governo, lo scorso mese, decise di emanare una direttiva per ridurre la diffusione del nuovo virus limitando gli spostamenti da casa. Ancora oggi, infatti, si può uscire di casa solo per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute o per motivi di necessità. Il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha comunicato nella giornata odierna una nuova ordinanza per ridurre maggiormente i rischi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Paura a Verona: spunta un caso raro di coronavirus 

Covid-19 Lombardia: la nuova ordinanza di Attilio Fontana

Coronavirus come usare mascherina attenzione
Mascherina Coronavirus (Getty Images)

Attilio Fontana ha deciso che le mascherine dal 5 aprile in poi saranno obbligatorie in tutta la Lombardia. Il governatore della Regione lo ha comunicato tramite una diretta facebook. Chi esce di casa, per diminuire il rischio contagio, deve utilizzare una protezione su naso e bocca obbligatoria. Il volto va coperto dalla mascherina o da qualsiasi indumento. Gli esercizi commerciali al dettaglio hanno l’obbligo di mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani. Fontana ha anche ribadito alla popolazione di restare in casa nonostante le prime belle giornate primaverili. Non abbiamo raggiunto alcun obiettivo, se vanifichiamo lo sforzo i numeri ricominceranno a peggiorare”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Si abbassa l’età media per i malati di coronavirus: lo studio 


Nel pomeriggio, intanto, il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha aggiornato i numeri dell’Italia intera. Nelle ultime 24 ore si registrano 2.886 nuovi casi, 681 decessi e 1.238 guariti. Per la prima volta cala il numero dei malati in terapia intensiva.