Il Coronavirus può minare la nostra autosufficienza alimentare?

La nostra autosufficienza alimentare è davvero a rischio? La mancanza di lavoratori stagionali potrebbe rendere utopistico consumare italiano?

Il Coronavirus può minare la nostra autosufficienza alimentare?
Raccolta delle mele (foto Pixabay)

Riguarda proprio la nostra autosufficienza alimentare l’articolo dal titolo “Coronavirus : l’autosuffisance alimentaire italienne sous tension”, che il quotidiano belga Les Echos ha dedicato ieri all’economia italiana, messa in seria difficoltà dalla mancanza di braccianti stagionali che possano occuparsi delle usuali attività agricole primaverili, tra cui soprattutto la raccolta.

Infatti, è emerso fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria che l’agricoltura risente enormemente delle restrizioni imposte a tutela della salute pubblica poichè il lavoro agricolo è in gran parte svolto -circostanza non così nota ai più- da persone straniere provenienti dall’Ue e non.

Leggi anche —>Il Coronavirus non deve affossare il Made in Italy

La nostra autosufficienza alimentare è davvero a rischio?

Il Coronavirus può minare la nostra autosufficienza alimentare?
Verdura (foto Pixabay)

In realtà, come riporta Les Echos, Federalimentare ha dichiarato che l’emergenza che stiamo vivendo non dovrebbe durare più di due mesi.

Inoltre, le riserve di alimenti vari che che detiene il nostro sono sufficienti ancora per lungo tempo (si tratta del 75% delle materie prime nazionali).

Il rischio di mancata autosufficienza se (e solo se) la situazione non migliora riguarderebbe cereali e carne.

Siamo invece autosufficienti per quanto riguarda l’acqua minerale, il vino, il riso e quasi del tutto per quanto riguarda la frutta e la verdura (importiamo solo il 16%) e i prodotti lattiero caseari (ne importiamo il 14%).

Molto meno autosufficienti, secondo Les Echos per ciò che riguarda cioccolato, caffè e pesce in scatola.

Le parole di Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare, sono, almeno nel breve periodo, rassicuranti: Ci sono alimenti italiani per tutta l”Europa. Ad oggi la produzione alimentare non è messa in discussione, quella del packaging è a pieno regime e il trasporto marittimo è garantito. È chiaro che non possiamo avere la certezza di cosa accadrà da qui a un mese. È difficile in questa situazione fare predizioni”.

 Leggi anche —>Il Decreto di aprile sarà cruciale

Il Coronavirus può minare la nostra autosufficienza alimentare?
Campi di grano (foto Pixabay)

Potrebbe interessarti anche —>I Contagi in Italia Regione per Regione aggiornati alle 19.00 dell’8 aprile 2020