Eugenio ed Edoardo Bennato: La canzone scritta sul balcone di casa

I due fratelli cantanti Edoardo e Eugenio Bennato hanno scritto, ognuno nella propria casa, il brano “La realtà non può essere questa”.

Bennato (GettyImages)
Eugenio Bennato (GettyImages)

“La realtà è tutta in questa stanza, nella Rete che annulla ogni distanza, la realtà è fuori dal balcone, nella Rete che diventa una prigione… La realtà è tutta da rifare, è la vita che non si può fermare e che canta la sua ribellione alla Rete che diventa una prigione. E non basta vivere l’illusione di chitarre che suonano da sole, nel silenzio di nessuna festa, la realtà non può essere questa”. Questi i versi principali della canzone “La realtà non può essere questa” di Eugenio ed Edoardo Bennato. I due fratelli musicisti diversi (il primo ama la tradizione popolare e il secondo il rock) si sono però uniti stavolta nel descrivere la realtà di questi giorni assurdi dovuti alla pandemia da Covid-19.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, gli Usa hanno trovato la fonte del contagio: Trump attacca

Il ricavato del brano dei Bennato sarà devoluto agli ospedali di Napoli

Bennato
Edoardo Bennato

Il brano verrà presentato oggi ed è stato scritto e composto nelle rispettive case dei fratelli Bennato. Il pezzo parla di un mondo che vive alla finestra e di un tempo sospeso, quello in cui tutti stiamo vivendo.

LEGGI ANCHE -> La mappa regione per regione dell’epidemia: i dati al 17 aprile

Eugenio Bennato (GettyImages)
Eugenio Bennato (GettyImages)

I proventi della canzone saranno devoluti a medici e infermieri dell’Azienda ospedaliera dei Colli di Napoli, guidata da Maurizio Di Mauro, che comprende anche il nosocomio specializzato in malattie infettive, “Domenico Cotugno“, in cui, per primi in Italia, si sta sperimentando dal marzo scorso l’efficacia del farmaco Tolicizumab, contro l’artrite, che ha già salvato molti pazienti entrati in terapia intensiva dopo essere stati colpiti dal Coronavirus.