Bonus di 600 euro in ritardo: il modo per verificare lo stato della domanda

Bonus di 600 euro in ritardo: il modo per verificare lo stato della domanda

Soldi euro
(Getty Images)

Sono oltre 400mila le persone che, tra marzo e aprile 2020, hanno fatto la richiesta per il bonus di 600 euro che è stato assegnato ai lavoratori autonomi e partita Iva. Al momento sono circa 270mila i soggetti che hanno ricevuto la somma sul proprio conto corrente, mentre altre sono ancora in lavorazione o sono state respinte per la mancanza dei requisiti necessari.

Ovviamente la curiosità e l’attesa rimangono alte. La gente ha bisogno di risposte per poter sopperire alla crisi. Proprio per questo, l’Inps sta invitando coloro che hanno effettuato la richiesta del beneficio a controllare a che punto sia la propria domanda.

Irpef, slitta la scadenza: i vantaggi del pagarlo comunque prima –> LEGGI QUI

Ci sono dei ritardi con il bonus. Come si controlla lo stato di pagamento?

 

 

Soldi euro
(Getty Images)

In prima istanza è bene rimarcare che l’Inps non ha seguito un criterio cronologico per l’invio dei pagamenti. Naturalmente, ha cercato di far fede più possibile all’invio della domanda, ma il fattore principale è stato il tempo di verifica. In breve, le domande che richiedevano meno controlli sono state subito accolte e lavorate, mentre quelle che hanno fatto registrare qualche problema in più hanno avuto dei tempi più lunghi. Per poter verificare non bisogna fare altro che collegarsi al sito dell’Inps e seguire la stessa procedura attuale in fase di invio. Nell’apposita sezione sarà possibile trovare tutti i dettagli relativi alla richiesta personale.

Gli aiuti per la partita iva –> LEGGI QUI

 

Come gestire i risparmi in caso di default
Soldi in mano (foto Pixabay)

Il ministro dell’Economia e delle Finanze aveva assicurato tutti che gli importi sarebbero arrivati subito dopo Pasqua. Dunque, teoricamente, a breve dovrebbero arrivare i soldi a tutti quelli che non li hanno ancora ricevuti tra il 15 e il 16 aprile.