L’Ordine degli psicologi: “Un lombardo su tre vive la pandemia con ansia”

L’Ordine degli psicologi della Lombardia ha raccolto un dato importante sui lombardi: quasi uno su tre vive la pandemia da Coronavirus con ansia.

Virus pazienti oncologici ospedale cure
(Getty Images)

L’Ordine degli Psicologi della Lombardia ha raccolto dati attraverso il servizio telefonico di supporto psicologico che in quasi un mese ha ascoltato oltre 565 persone. È risultato che  quasi una persona su tre vive la pandemia da Coronavirus con ansia, teme di potersi contagiare e di essere impreparato a gestire la situazione. Il numero di telefono 02 82396234 è attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18 e a gestirlo sono esperti in psicologia dell’emergenza coordinati dall’Ordine degli psicologi, che appartengono alla Croce Rossa Italiana, Psicologi per i Popoli, Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza (Sipem), Squadra Psicosociale per le Emergenze (Spe), Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom) ed Emdr Italia. Al filo diretto, inaugurato lo scorso 24 marzo, si rivolgono soprattutto le donne, che sono il 63% circa.

LEGGI ANCHE -> Gallera: La battaglia della Lombardia ha salvato il Mezzogiorno

Ordine degli psicologi: il 28% dei casi ha sintomi d’ansia

Coronavirus
COVID19 (Getty Images)

La durata media delle chiamate supera i 17 minuti, per un totale di oltre 10 mila minuti di conversazioni. I sintomi ansiosi, che sono stati finora riferiti da oltre il 28% dei cittadini, sono il problema più grande. Svariati casi arrivano a lamentare sintomi ossessivi, attacchi di panico e ipocondria. Il 16% delle persone che chiamano al servizio psicologico manifesta invece una profonda tristezza e sintomatologie depressive, legate principalmente all’isolamento e la solitudine, la perdita del lavoro, la difficoltà ad elaborare un lutto. La paura del Covid-19 è segnalata dal 13% dei cittadini, un dato interessante che fa pensare che la maggior parte dei chiamanti non tema il contagio in sé, quanto le conseguenze nell’organizzazione di una nuova normalità.

LEGGI ANCHE -> Estate al mare ai tempi del Covid, importante messaggio del ministro

Virus Germania emergenza Italia Spagna
(Getty Images)

In qualche altro raro caso è la rabbia a prevalere nella conversazione con gli psicologi, sia per il senso d’impotenza nei confronti del virus, sia per i divieti e le misure di distanziamento sociale.