Covid-19, il progetto italiano per il nuovo allestimento degli aerei

Covid-19, Avio Interiors ha realizzato un progetto per un nuovo allestimento per gli aerei in modo da garantire la sicurezza in spazi ridotti. 

Coronavirus aereo Alitalia
Coronavirus, la testimonianza dei nostri connazionali bloccati alle Mauritius (foto dal web)

Il coronavirus ha messo in ginocchio non solo i sistemi sanitari ma l’economia globale. Tra i settori più colpiti figurano sicuramente quello aereo e il turismo. I governi, per ridurre la diffusione del covid-19, hanno deciso di adottare alcune misure stringenti imponendo il lockdown ai cittadini. Tutti i paesi sono chiusi e non si può né entrare né uscire dalla propria città di residenza. Stando ai rapporti della Iata, il traffico aereo si è ridotto con punte del 90% per i voli europei. Questa situazione preoccupa anche milioni di lavoratori: l’associazione ha già lanciato l’allarme perché rischiano il posto 25 milioni di persone. Questa situazione non può durare per sempre e quindi qualcuno inizia a pensare al futuro. Avio Interiors, azienda italiana, ha realizzato una proposta per dare sicurezza negli aerei al termine dell’emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, direttore Oms: “Dovrà esserci una nuova normalità”

Covid-19, la proposta per il nuovo allestimento degli aerei

CORONAVIRUS
Aeroporto (getty images)

Avio Interiors ha pubblicato sul proprio sito web un progetto per ridisegnare gli interni degli aerei in modo da garantire la sicurezza in piccoli spazi. L’azienda italiana specializzata nella realizzazione di interni per cabine e sedili per aeromobili ha realizzato due proposte: Glassafe e Janus. Il primo progetto prevede un divisorio trasparente in plexiglass per separare i passeggeri senza stravolgere gli interni. L’obiettivo è quello di creare un volute isolato attorno ad ogni passeggero. La seconda proposta prevede una riorganizzazione dei posti ruotando all’indietro la fila centrale: i passeggeri lato finestrino e lato corridoio continuerebbero ad essere posizionati nella direzione di volo.

LEGGI ANCHE –> La mappa regione per regione dell’epidemia: i dati del 22 aprile 

Il settore aereo sta affrontando una crisi senza precedenti: molte compagnie hanno deciso di prorogare lo stop dei voli per ancora altre settimane.