Salsa di pomodoro ritirata, rischio di frammenti di vetro all’interno

La salsa di pomodoro prodotta in provincia di Ragusa è stata ritirata dal mercato in seguito al provvedimento del Ministero della Salute. Sotto accusa le bottiglie di 330 grammi di datterino  

Ritiro Salsa di pomodoro
La salsa pronta pomodorino datterino oggetto del provvedimento (foto dal web)

Un intero lotto di salsa di pomodoro ritarata dal mercato. Lo ha stabilito il Ministero della Salute per salvaguardare l’incolumità dei cittadini. Si tratta del Pomodoro Datterino – Salsa Pronta del marchio Iper che è stato ritirato immediatamente dagli scaffali e dai magazzini. Al suo interno dei possibili pezzi di vetro che sarebbero pericolosissimi per i consumatori.

Il nome del produttore della salsa in questione è Bottega di Sicilia S.r.l. prodotta nello stabilimento di Vittoria, in provincia di Ragusa. Il prpvvedimento di ritiro riguarda le bottiglie di sugo di 330 grammi. Oltre a queste specifiche, il Ministero della Salute ha reso note, sul suo portale, anche altre informazioni sensibili per il riconoscimento del prodotto che è stato raggiunto dal provvedimento di ritiro alimentare.

Il lotto di produzione in questione è D304/19, con le date di scadenza o termine minimo di conservazione del 31/10/22 ed il 31/12/22.

LEGGI ANCHE -> Ragù napoletano, i segreti per non sbagliare

Salsa di pomodoro ritirata, cosa devono fare i consumatori

Salsa di pomodoro ritirata
Salsa di pomodoro ritirata (pixabay)

Il Ministero della Salute ha dato anche le linee guida per regolare il comportamento dei cittadini che hanno acquistato alcune bottiglie del lotto di salsa di pomodoro ritarata dal mercato. È possibile, infatti, effettuare un cambio delle confezioni acquistate recandosi al punto vendita dove è avvenuto l’acquisto.

LEGGI ANCHE -> La Genovese, la ricetta della tradizione napoletana

Una volta nel market il consumatore potrà scegliere se sostituire le bottiglie sotto accusa con un altro prodotto della stessa categoria oppure richiedere un rimborso. È importante precisare che non è necessario esporre lo scontrino di riferimento per il cambio o il rimborso.

Salsa di pomodoro ritirata
Salsa di pomodoro ritirata (pixabay)

Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti del marchio, ha raccomandato e chiesto a tutti i clienti del supermercato di non consumare la polpa di pomodoro a scopo precauzionale e di restituirla al punto vendita.