Bonus autonomi 600 euro, i motivi di esclusione

Scopriamo perché in alcuni casi le richieste presentate per il bonus autonomi 600 euro sono state respinte: i motivi e le cause di esclusione

Bonus autonomi 600 euro motivi esclusione
(Getty Images)

Il bonus autonomi 600 euro sarebbe dovuto arrivare sui conti correnti dei liberi professionisti entro Pasqua. Il ministro Gualtieri aveva promesso la conclusione delle procedure tra il 15 e il 16 aprile. Le verifiche invece avrebbero potuto estendersi fino al massimo al 17 aprile. Tuttavia fino a questo momento non tutte le persone hanno ricevuto i 600 euro previsti una volta presentata la richiesta all’Inps. Sulla ragione del ritardo si è espresso il presidente Tridico.

Quest’ultimo, nel corso di un’audizione in videoconferenza alla Camera dei Deputati, ha spiegato che molte domande ricevute sono in fase di elaborazione. Tridico ha inoltre dichiarato che 3,5 milioni di bonus sono stati già erogati si 4,4 milioni di richieste pervenute. 958 sono invece in fase di elaborazione, mentre per 32.919 domande sono necessarie correzioni. 400mila sono state infine le richieste scartate.

LEGGI ANCHE —> Novità sul bonus 600 euro, lo annunciano Catalfo e Patuanelli

Bonus autonomi 600 euro, come controllare lo stato della richiesta

Bonus autonomi 600 euro motivi esclusione
(Getty Images)

I motivi dell’esclusione sono tutti comunque collegato al mancato possesso dei requisiti o la comunicazione di dati non corretti. In particolare si potrebbe trattare di errata comunicazione dei dati sensibili. Oppure dell’IBAN scorretto. O ancora della non indicazione della categoria di appartenenza o altre informazioni indispensabili. Si escluderanno poi anche i lavoratori del mondo dello spettacolo senza almeno 30 giorni di lavoro nel 2019 nella gestione ex Enpals.

Per controllare a che punto sia lo stato della richiesta ci si dovrà collegare alla sezione dedicata del sito Inps. Tridico ha specificato che ora non si potrà fare accesso a quella parte del sito per modificare i dati inseriti. Nel caso aveste inserito delle informazioni non corrette, si dovrà dunque attendere che la stessa venga scartata per poterne inserire una nuova. Si specifica che l’Inps intenderebbe procedere all’aggiornamento del portale aggiungendo una nuova sezione dedicata al nuovo invio e alle correzioni.

LEGGI ANCHE —> Bonus 600 euro: 400mila richieste respinte. Lo spiega l’Inps

Bonus autonomi 600 euro motivi esclusione
(Getty Images)

Tuttavia si dovrà prima aspettare la conclusione delle verifiche già iniziate.