Novità sul bonus 600 euro, lo annunciano Catalfo e Patuanelli

Cosa c’è da sapere sul bonus 600 euro? I ministri Catalfo e Patuanelli spiegano che anche i neoiscritti a enti previdenza ne potranno usufruire

bonus
600 euro (Getty Images)

Le novità non finiscono mai. In arrivo altre notizie per il bonus 600 euro. Ne parlano i ministri Catalfo e Patuanelli. I lavoratori autonomi e professionisti che si sono iscritti a un ente di previdenza obbligatoria nel 2019 o nei primi mesi del 2020 avranno diritto all’indennità di 600 euro prevista dal decreto Cura Italia. “L’obiettivo del governo – spiega Catalfo su facebook – è tutelare il maggior numero possibile di lavoratori. Sappiamo che ci sono alcune categorie che, a causa dell’emergenza coronavirus, stanno vivendo un momento di difficoltà: siamo impegnati per dare loro una risposta”. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Giovanni Rezza (Iss): “Il lockdown sta dando i suoi frutti”

Bonus, tutte le informazioni necessarie

bonus
La ministra Catalfo (GettyImages)

Il bonus spetterà quindi a tutte quelle persone in possesso dei requisiti. La ministra del lavoro Nunzia Catalfo ha dichiarato: “L’indennità che per il mese di marzo è stata quantificata in 600 euro e che con il decreto Aprile sarà rinnovata per due mesi, è riconosciuta anche in favore di questi lavoratori – spiega – che, proprio perché recentemente iscritti alle rispettive casse previdenziali, non possono vantare l’imposta 2018 un reddito derivante dall’esercizio della professione – continua – Ingegneri, avvocati, architetti, psicologi, solo per fare alcuni esempi”.  Stefano Pantuanelli, ministro dello sviluppo economico è intervenuto aggiungendo: “E’ in fase di studio una misura con importo superiore al Bonus Previsto di 600 euro e non più per una sola mensilità ma per 2 – ha spiegato – Si tratta di un importo il più alto della media degli interventi sulla liquidità diretta e indennizzo prevista nell’Unione Europea”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Bonus 600 euro: 400mila richieste respinte. Lo spiega l’Inps

SOLDI
(Getty Images)

Intanto per problemi di compilazione dei moduli molti utenti non potranno usufruire del bonus e la cassa integrazione tende a ritardare. Quali saranno le prossime novità da parte dell’Inps?