Le fake news sul virus pericolose per la salute: interviene il Ministero

Il Ministero della Salute, a seguito della circolazione di alcune fake news, è dovuto intervenire affinchè la popolazione fosse edotta circa i rischi per la salute che potrebbero comportare se messe in pratica.

Pasta
(Getty Images)

Così tante le fake news sul coronavirus, che è stata finanche istituita una task force che ne limitasse la diffusione. Eppure, nonostante l’attività di controllo, sono numerose le bufale relative al Covid-19 che ancora circolano. Social, whatsapp, web: la cattiva informazione non va in quarantena.  Delle volte, però, non si tratta solo di mere castronerie, ma di informazioni che potrebbero arrecare un danno alla salute. A tal proposito è intervenuto il Ministero per spiegare quali sono i rischi in cui si potrebbe andare incontro mettendole in pratica.

Leggi anche —> Nuovo lockdown: l’ipotesi al vaglio del Governo

Coronavirus, le fake news pericolose per la salute che circolano in rete

amuchina
Disinfettante fai da te (GettyImages)

Una task force istituita ad hoc ed una capillare attività di controllo del Ministero della Salute vigilano affinchè non si diffondano tra la popolazione. Eppure il flusso di informazioni è così imponente che le bufale riescono comunque a girare indisturbate. Nel corso di questa settimana, a fare il giro della rete ben 5 tipologie di false notizie. Da quella sui carboidrati a quelle sui phon che se messe in pratica potrebbero arrecare danno alla salute. Sul punto è intervenuto il Ministero che sul proprio sito ne ha fatto una ricapitolazione e spiegato le possibili conseguenze.

Mangiare carboidrati aumenta il rischio di contrarre il Covid-19: FALSO

Non vi sono, assolutamente, studi o evidenze scientifiche che riconducano ad una possibile connessione tra le due circostanze. Una buona alimentazione è un punto cardine del benessere della persona, punto. Mangiare carboidrati non aumenta il rischio di contrarre il virus.

Respirare aria calda del phon elimina il virus: FALSO

Respirare l’aria calda sprigionata dal phon non elimina il virus. L’apparecchio utilizzato per asciugarsi i capelli non raggiunge le temperature individuate per neutralizzare il virus. Inalarne l’aria calda contribuirebbe solo ad irritare le mucose.

Bere alcol rafforza il sistema immunitario: FALSO

Il consumo di alcol, riferisce il Ministero della salute nella sua precisazione, non impedisce il contagio. Anzi, favorirebbe la contrazione del virus perché indebolisce il sistema immunitario.

Applicare Vaselina sul naso impedisce al virus di fare ingresso nell’organismo: FALSO

Le uniche misure per evitare il contagio sono quelle rese note dal Ministero. Non esistono prove che la vaselina intrappoli il virus.

L’argento colloidale disinfetta: FALSO

L’argento colloidale, un composto liquido, non sconfiggerebbe il virus. Pur essendo classificato come disinfettante non proteggerebbe dal Covid-19.

Leggi anche —> L’avvertimento dell’Oms: “I soggetti guariti non sono immuni”

L’attività di controllo del Ministero della Salute, dunque, prosegue incessantemente.