Fase 2, le anticipazioni sul 4 maggio: possibili riaperture e nuove misure

Nella giornata di oggi, domenica 26 aprile, il Governo dovrebbe rendere noto il piano sulla cosiddetta Fase 2: numerose le anticipazioni in attesa dell’ufficialità.

Giuseppe Conte Coronavirus Fase 2
Il premier Giuseppe Conte (Getty Images)

L’Italia è in trepidante attesa. Nella giornata di oggi, il Governo dovrebbe comunicare quelle che saranno le misure che verranno adottate per affrontare la cosiddetta Fase 2. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, come da giorni anticipato, renderà noto il piano sulla ripartenza. Attraverso un nuovo Dpcm verranno stabilite tutte le nuove linee guida che gli italiani dovranno seguire per poter riprendere gradualmente in mano la normalità delle proprie vite.

Nelle more sul sito della Presidenza sono state pubblicati, nella sezione “Domande frequenti” (Faq), alcuni chiarimenti.  La nota, pubblicata nella giornata di ieri sabato 25 aprile, contiene le risposte alle domande più frequenti degli italiani in merito alle attività che si possono compiere e quelle coperte da divieto.

Leggi anche —> Fase 2, cosa prevede il piano Colao sulle riaperture

Fase 2, anticipazioni sul 4 maggio: cosa potrebbe riaprire e quali le nuova misure

Bonus Conte voto mes
(Getty Images)

Abito in un luogo di montagna/collina oppure in un luogo di mare/lago/fiume, mi è consentito fare una passeggiata in montagna/collina o in riva al mare/lago/fiume?”. Questa la domanda presente nella sezione delle Faq di Palazzo Chigi a cui quest’ultimo ha fornito un riscontro molto dettagliato. Stando a quanto riporta il Sito Ufficiale della Presidenza del Consiglio, coloro i quali abitano nei luoghi poc’anzi citati, possono effettuarvici attività fisica. Compreso il bagno che sia al mare, al fiume o al lago. L’importante è che lo si faccia individualmente, come per le attività fisiche e purché si mantenga la distanza di sicurezza dagli altri. La nota precisa, ovviamente, che tali attività sono consentite solo se in prossimità della propria abitazione.

Ad interessare maggiormente, però, sono quelle che saranno le misure pensate dal Governo per la Fase 2. In attesa dell’ufficialità, sono numerose le indiscrezioni che riguarderebbero il contenuto di quello che sarà il Dpcm e soprattutto delle sue misure. In particolare, dal 4 maggio con molta probabilità, riporta Il Corriere della Sera, dovrebbero riprendere le celebrazioni dei riti funebri.

Già nota la possibilità di poter incontrare i propri familiari o qualche amico, pur mantenendo la distanza di sicurezza ed indossando le mascherine. Dapprima saranno consentiti solo gli spostamenti all’interno della propria Regione, poi in base all’andamento della curva dei contagi non è escluso che si possa uscire dai confini nelle due settimane successive. Stando a quanto riferisce Il Corriere della Sera, invece, ancora incerta la questione degli over 60: ad ora si apprende che a questi ultimi potrebbe essere richiesto il rispetto di un distanziamento sociale doppio, rispetto al resto della popolazione.

Mascherine gratis, probabilmente, per chi già non paga il ticket.

Dal 4 maggio anche i parchi pubblici dovrebbero venire riaperti, come anche i cantieri ed i negozi di abbigliamento ad esempio, che non sono considerati come di prima necessità.

Leggi anche —> Covid-19, termoscanner in tutti gli aeroporti e le stazioni per la fase 2

Nessuna buona nuova per bar e ristoranti: per questo tipo di attività bisognerà attendere il 18 maggio, riporta Il Corriere della Sera.